Bestemmia Beppe Grillo
|

La bestemmia di Beppe Grillo (poi rimossa) in un post sul suo blog

La legge elettorale fa talmente arrabbiare Beppe Grillo che ci scappa pure la bestemmia. In un post del blog del comico genovese, ormai ex leader politico del Movimento 5 Stelle, sono comparse due parole che hanno fatto meravigliare tutti i followers dei social pentastellati e anche qualche esponente politico. L’articolo riguardava, appunto, l’approvazione alla Camera del Rosatellum-bis e si intitolava – in maniera ironica – «Grazie a tutti, e forse anche a Dio».

LEGGI ANCHE >

BESTEMMIA BEPPE GRILLO, IL POST INCRIMINATO

Il testo, che con un paradosso «celebrava» l’accordo dei partiti politici sulla legge elettorale, nel suo secondo paragrafo recita:

I cittadini tutti, oggi, celebrano un miracolo italiano che si pensava appartenere oramai solo ad una azzardata e folle speranza. Così si realizza l’impossibile, così oggi è divenuto realtà

Al termine di questa frase, tra parentesi, è comparsa la bestemmia in due parole. Dopo essersi accorti dell’errore, i responsabili del blog beppegrillo.it hanno rimosso immediatamente l’espressione ingiuriosa che, nel frattempo, era stata già oggetto di screenshot e passaggi tra chat. Insomma, sul web qualsiasi errore si può pagare carissimo.

BESTEMMIA BEPPE GRILLO, LA CACCIA AI RESPONSABILI E L’IRONIA DELLA RETE

E ora è caccia ai responsabili. Possibile che dalla Casaleggio Associati si siano fatti scappare una gaffe così clamorosa? Oppure la bestemmia altro non è che uno dei tanti attacchi hacker che, in questi giorni, stanno colpendo sempre più spesso i network del Movimento 5 Stelle? Fatto sta che la rete sta già ironizzando sull’accaduto. I più audaci – riprendendo una tendenza propria dei reality show dell’ultimo periodo – hanno già decretato l’espulsione di Beppe Grillo dal Grande Fratello.

(FOTO: screenshot della vecchia versione del post da beppegrillo.it)