scambio in culla
|

Scambio di culla ad Avellino, per due giorni una neo-mamma allatta la figlia di un’altra

Scambio di culla in una clinica di Avellino: un errore madornale durato due giorni, prima che la neo-mamma se ne rendesse conto. La signora, che aveva partorito pochi giorni prima, ha passato due giorni ad allattare al seno la figlia di un’altra paziente della clinica. Quando ha realizzato l’assurdo incidente, è scattata la denuncia alla questura della città campana.

SCAMBIO DI CULLA IN UNA CLINICA DI AVELLINO

Sull’episodio stanno ora indagando gli agenti della sezione volanti di Avellino, coordinati dal vicequestore Elio Iannuzzi. Sull’episodio, piuttosto delicato, vige il massimo riserbo e non sono molti i particolari emersi, incluso il nome della clinica dove sarebbe avvenuto il gravissimo errore.

AVELLINO, COPPIA DENUNCIA SCAMBIO DI CULLA DELLA LORO BIMBA APPENA NATA

Pare che ad accorgersi dello scambio di culla sia stato il padre di una delle due neonate, notando che il colore del braccialetto identificativo della mamma e di quella che i neogenitori ritenevano essere loro figlia erano leggermente diversi. Avvertiti i sanitari, sarebbero stati loro immediatamente a rimediare all’errore. I genitori, però, sono rimasti sconvolti e hanno deciso di denunciare la clinica di Avellino. Subito dopo, ieri sera, primario e ostetriche sono stati convocati in Questura.

Foto copertina: Archivio ANSA/FRANCO SILVI