parentopoli m5s
|

Parentopoli M5S in Sicilia, Cancelleri in tv: «Il giornalista si è scusato». Ma è una bugia | VIDEO

Il caso della parentopoli M5S in Sicilia sembra aver creato imbarazzo ai vertici del partito. Ieri nel corso del programma di La7 Tagadà il candidato governatore Giancarlo Cancelleri ha raccontato di una telefonata che il giornalista della Stampa Ilario Lombardo gli avrebbe fatto per chiedergli scusa dopo il suo articolo su mogli, mariti, fidanzati e portaborse di esponenti pentastellati finiti nelle liste. «Nella nostra lista – ha detto l’aspirante presidente della Regione Siciliana – non ci sono né parenti né portaborse. Questo articolo è falso. Stamattina il giornalista che ha scritto l’articolo mi ha cercato telefonicamente. Io non gli ho risposto. Mi ha fatto sapere che si scusava per quello che era stato scritto, soprattutto nel titolo. Ma non è una questione personale, non voglio le scuse di questa persona in privato. Vorrei che quel giornale pubblicasse un altro articolo dove mentisce se stesso. È tutto falso».

 

 

LEGGI ANCHE > Mogli, mariti, fidanzati e portaborse: la parentopoli nelle liste M5S di Cancelleri in Sicilia

 

PARENTOPOLI M5S SICILIA, IL GIORNALISTA DELLA STAMPA SMENTISCE CANCELLERI

Si tratta però di una bugia. In un nuovo breve articolo il giornalista della Stampa ha spiegato che Cancelleri «mente sapendo di mentire» perché «si inventa di sana pianta delle scuse». «Noi – ha scritto Lombardo – non ci siamo sentiti, l’ho cercato al telefono per chiedergli un’intervista e non mi ha risposto. Ma non gli ho mai chiesto scusa e confermo ogni virgola dell’articolo. Dispiace che il candidato governatore di una forza politica che predica la trasparenza sia inciampato in questa menzogna».

(Foto da video di La7)

TAG: M5S