vaccino due volte
|

In Toscana hanno iniettato per due volte lo stesso vaccino a una bambina di 10 mesi

Si erano recati al centro medico convinti di dover somministrare alla propria figlia di 10 mesi il vaccino antimeningococco B. La puntura era stata fatta, ma al momento di applicare sul libretto il bollino con l’avvenuta vaccinazione, la dottoressa si è resa conto di aver fatto un errore madornale: era stato ripetuto, infatti, per una seconda volta, il vaccino esavalente insieme a quello contro lo pneumococco.

LEGGI ANCHE > Felipe non potrà più giocare a rugby perché non ha il vaccino anti-tetano

VACCINO DUE VOLTE ALLA STESSA BAMBINA, LA PREOCCUPAZIONE DELLA MAMMA

Immediata la protesta della mamma contro il medico dell’ambulatorio vaccinazioni della Croce Bianca di Seravezza. La dottoressa, costernata, non ha potuto far altro che ammettere l’errore umano. Il vaccino era stato già somministrato alla bambina circa due mesi prima. L’episodio si è verificato lo scorso 28 settembre ed è stato reso noto soltanto in questi giorni.

«Secondo noi si tratta di una cosa gravissima – racconta la madre al quotidiano Il Tirreno – perché la dottoressa aveva il libretto della bambina sotto il naso, le era stato consegnato appena entrata nell’ambulatorio. La mia prima reazione è stata un grosso spavento non sai cosa le può succedere o se ci sono effetti collaterali, e allora ho avuto paura. Poi mi sono arrabbiata perché in certi ambiti lavorativi, con tali responsabilità, non si possono commettere certi errori. Questi episodi vanno denunciati: le mamme devono sapere che bisogna avere sempre mille occhi, perché non ci si può fidare neppure di un medico che sta buttando sostanze nel corpo di un bambino di 3, 6 o 10 mesi. Non è uno scherzo».

VACCINO DUE VOLTE ALLA STESSA BAMBINA, NESSUN EFFETTO COLLATERALE

Tuttavia, la bambina non ha subito particolari effetti collaterali. In questi giorni, infatti, ha avuto qualche linea di febbre e un po’ di inappetenza. Tutto secondo la prassi. Ma, in un momento così delicato del dibattito sui vaccini, alcune sviste andrebbero evitate per evitare ulteriore confusione.