bambino vegano suicida
|

Il bambino vegano che si suicida dopo che i compagni di scuola gli avevano lanciato la carne

La vicenda risale allo scorso gennaio, ma è stata portata all’attenzione della cronaca soltanto negli ultimi giorni, perché stanno per iniziare le prime udienze sul caso. Un bambino inglese di 12 anni si è suicidato nella sua abitazione. A ritrovare il suo corpo sono stati i genitori. Il ragazzino era stato vittima di continui episodi di bullismo a scuola semplicemente per il fatto che aveva deciso di seguire una dieta vegana. I compagni di classe – come hanno raccontato i genitori della vittima di bullismo – gli lanciavano la carne nei locali della mensa scolastica.

BAMBINO VEGANO SUICIDA, LA VICENDA

La denuncia della famiglia era arrivata immediatamente: il ragazzino, per evitare questi atti di bullismo, molto spesso si recava a mangiare fuori dalla mensa. E la madre aveva visitato più volte il suo istituto scolastico per parlare con gli insegnanti di quanto stava accadendo al proprio figlio. Tuttavia, pare, senza ottenere alcun risultato.

BAMBINO VEGANO SUICIDA, VITTIMA DELL’INDIFFERENZA?

La vicenda, riportata dal Telegraph, sta diventando oggetto di una vera e propria battaglia tra la corte della contea di Hertfordshire e la scuola. Il giudice, infatti, ha inviato una richiesta all’istituto affinché i casi come quelli del 12enne siano trattati con serietà e con le giuste misure. La sensazione che si ha, infatti, è che il ragazzino vegano sia stato condotto a questo suo gesto estremo non soltanto dal bullismo, ma anche dall’indifferenza di chi doveva combatterlo.