Luigi Di Maio sindacati
|

Luigi Di Maio era uno studente modello al liceo secondo la sua prima biografia

La biografia Di Maio si annuncia come un’opera piuttosto divertente. Il libro di Paolo Picone è da oggi in vendita: si intitola «Di Maio chi?: ​Vita, opere e missione del politico più “bersagliato” d’Italia» ed è pubblicato dalla compagnia editoriale Aliberti.

BIOGRAFIA DI MAIO, LE COSE DA SAPERE SUL LIBRO DI PAOLO PICONE

A differenza di Alessandro Di Battista il primo libro sulla vita del prossimo capo politico del M5S non è scritta dal vicepresidente della Camera, ma da un autore indipendente, non legato direttamente alla Casaleggio Associati.  Paolo Picone in realtà è di Pomigliano D’Arco come Luigi Di Maio, e insieme a lui ha fondato il primo meet-up degli amici di Beppe Grillo, la prima esperienza politica di quello che diventerà il leader del M5S nei prossimi anni. Alcune cose raccontate nel libro e anticipate oggi da Repubblica sono note, come la sua rinuncia a frequentare l’università dopo l’elezione alla Camera dei Deputati per non esser favorito dai docenti al momento dell’esame, oppure la lista studentesca promossa da Di Maio in alternativa a quella di sinistra allì’interno del liceo di Pomigliano. Altri aspetti invece son meno noti.

LEGGI ANCHE > SELVAGGIA LUCARELLI CRITICA DI MAIO PERCHÉ AVALLA I BROGLI DELLA CHIESA COME SAN GENNARO

BIOGRAFIA DI MAIO, UN ALUNNO MODELLO A MEDIE E LICEO

Il futuro vicepresidente della Camera ha frequentato un asilo gestito dalle suore Orsoline, primo indizio della fede cattolica di Di Maio, evidenziata anche col bacio alla teca di San Gennaro. Paolo Picone rimarca nella biografia di Di Maio come il futuro leader M5S fosse uno studente modello sin dall’asilo. «Viene iscritto alla scuola Mazzini, uno dei migliori istituti della città. E continua il suo brillante percorso di studi anche nei tre anni di medie.  Voti alti anche al liceo, in prima linea su tutto». La professoressa di italiano Rosa Manna lo elogia così: «Aveva i capelli sempre ben curati, per nulla stravagante nel look. Insomma, è sempre stato un acuto osservatore. Bene nelle materia classiche, con una evidente preferenza per la filosofia. Nelle materie scientifiche, a partire dalla matematica, era invece nella norma». Paolo Picone, compagno di liceo di Di Maio, rimarca come da giovane la sua grande passione fossero i computer, probabile ispirazione del suo futuro lavoro da webmaster.

Foto copertina: ANSA/GIUSEPPE LAMI