Attentato Parsons Greene
|

Attentato Parsons Green, un diciottenne è stato arrestato a Dover

Attentato Parsons Greene, la polizia britannica ha effettuato il primo arresto nelle indagini sulla bomba rudimentale esplosa ieri all’interno di un convoglio della metropolitana. La persona fermata dalle autorità è un diciottenne dalla polizia del Kent nell’area di Dover.

ATTENTATO PARSONS GREENE, IL PRIMO ARRESTO

 

Le sue generalità non sono ancora state diffuse. Neil Basu, uno dei responsabili della polizia dell’area metropolitana di Londra, nota come Scotland Yard, ha rimarcato come l’arresto sia importante, ma come le indagini proseguano e il livello di minaccia sia ancora elevato. L’arresto porterà a un rafforzamento dell’attività investigativa secondo la polizia britannica, che ha rimarcato di non voler dare ulteriori dettagli per non pregiudicare il lavoro sull’attentato a Parsons Green. La bomba esplosa nella metropolitana di Londra ha provocato 30 feriti. 19 di loro sono stati trasportati all’ospedale in ambulanza, mentre 11 si sono recati da solo presso i nosocomi al fine di farsi medicare.

LEGGI ANCHE > COSA SAPPIAMO DELL’ATTENTATO TERRORISTICO NELLA METRO DI LONDRA

L’attentato di Parsons Green è stato definitico un attacco terroristico, ed è stato anche rivendicato dall’ISIS. La stazione metropolitana di Parsons Green ha riaperto oggi dopo l’esplosione, con una presenza massiccia di poliziotti sul posto. L’esplosione è avvenuto alle 8.20 di venerdì 15 settembre all’interno di un vagone della metro fermo alla stazione di Parsons Green, nella zona ovest di Londra, vicino a Fulham. I testimoni hanno raccontato di aver visto «una palla di fuoco» sul treno, condividendo video e foto su Twitter. Da queste immagini si vedeva un cestino bianco: è lì che doveva essere contenuto l’ordigno, nascosto all’interno di una busta del supermercato. La bomba è stata piazzata su uno dei vagoni posteriori ed è stata attivata a distanza da un timer. Si è trattato di un ordigno fabbricato in maniera artigianale e non molto potente. Prova ne sono i danni fortunatamente limitati che ha provocato sulla carrozza in cui è esploso. Le ustioni sono state relativamente contenute, e per il momento solo tre persone sono ancora trattenute in ospedale dopo l’attentato Parsons Greene.

Foto copertina: ANSA/ TV/SKYTG24