Teddy Quinlivan
|

La modella Teddy Quinlivan ha rivelato di essere trans: «Dirlo ora è anche una scelta politica»

La modella Teddy Quinlivan ha rivelato di essere transgender. 23 anni, portata al successo nel 2015 dal direttore creativo di Louis Vuitton, Nicolas Ghesquière, ha deciso di parlare della sua identità sessuale alla CNN durante la settimana della moda di New York, tra una passerella e l’altra. Lo ha fatto adesso, in un momento cruciale per le persone transgender: «Ho deciso di rivelare di essere trans a causa del clima politico che si respira nel mondo, soprattutto negli Stati Uniti», ha spiegato Teddy Quinlivan. «Abbiamo fatto degli incredibili passi avanti sotto l’amministrazione Obama, ma da quando il presidente è cambiato, c’è stato una specie di contraccolpo. Ci sono state violenze contro i transgender, soprattutto contro le trans di colore», ha spiegato.

TEDDY QUINLIVAN, LA MODELLA CHE HA RIVELATO DI ESSERE TRANS

Teddy Quinlivan – lo racconta lei stessa all CNN – è una persona fortunata. «Ho vinto la lotteria della genetica», racconta. Il cambio di sesso quando aveva 16 anni e da allora ha sempre vissuto come una donna cisgender (cioè una donna nata donna e che si sente donna). «Questo privilegio mi ha dato fatto conquistare molta confidenza nel modo di camminare per la strada, mi fatto avere appuntamenti e mi ha permesso di lavorare nella moda, dove la gente suppone che io sia una ragazza “normale”», racconta.

Ora, però, Teddy Quinlivan ha deciso di far sapere a tutti di essere transgender. «Una decisione più personale o più politica?», gli chiede il giornalista. «Io credo che il personale sia politico», risponde la modella. «È una scelta politica, ma lo sto facendo anche per me stessa. Ero pronta a rivelare di essere transgender, ma penso che il periodo che stiamo vivendo abbia acuito l’importanza e l’urgenza di farlo».

TEDDY QUINLIVAN: «SPERO CHE LA MIA STORIA AIUTI ALTRE PERSONE TRANS»

Teddy Quinlivan è consapevole che la sua rivelazione potrà avere conseguenze sulla sua carriera, è consapevole che potrà scatenare commenti d’odio su internet, ma è convinta lo stesso di quello che sta facendo. «Le persone potranno essere violente con me a causa di qualcosa che non ho mai nemmeno scelto. Questo mi fa sentire nervosa, ma sono davvero molto entusiasta di condividere la mia storia con il mondo. Il mio ottimismo supera la mia paura».

La speranza di Teddy Quinlivan è che la sua storia possa aiutare altre persone transgender, meno fortunate di lei. «La comunità transgender ha bisogno di più visibilità, perché maggior visibilità porta con sé maggior accettazione». In questo «l’industria della moda gioca un ruolo centrale, dato che detta quello che è fashion, quello che è cool, quello che è accettabile», ha spiegato la modella.

Foto copertina: dal profilo Facebook di Teddy Quinlivan