salmoni
|

L’errore dell’Agi con i salmoni in fuga dall’Atlantico verso l’oceano Pacifico

Migliaia di salmoni atlantici sono scappati verso le acque del Pacifico fuggendo dalle vasche di allevamento vicino Cypress Island, parte più occidentale della contea di Skagit, Washington.  L’Agi però titola così 

salmoni

Un bel salto questi salmoni no? Ovviamente l’errore è solo nella titolatura perché nel pezzo l’Oceano Atlantico non viene minimamente menzionato. I Salmo salar (Linnaeus, 1758), noti in italiano come salmone dell’Atlantico, sono pesci d’acqua dolce e marina tipici dei mari temperati e freddi del nord Atlantico. E sono quelli ad esser scappati dall’allevamento di Cypress Island, alla porte del Pacifico.

I SALMONI IN FUGA: I FATTI

La canadese Cooke Aquaculture, responsabile dell’allevamento danneggiato, ha sottolineato come il problema siano state le «maree eccezionalmente alte e correnti coincidenti con l’eclissi solare». Non c’è ancora un numero definitivo dei pesci in fuga ma si parla di 4-5mila esemplari. «Sembra che molti pesci – ha sottolineato l’azienda – si trovino ancora all’interno delle reti. Stiamo lavorando per stabilizzare l’allevamento e recuperare quanti animali possibilità quando le condizioni le permettono». Alcuni pescatori locali, come Ellie Kinley, sono seriamente preoccupati. «Non vogliamo che questi pesci facciano razzia dei nostri baby salmone – ha spiegato – e non li vogliamo nei nostri fiumi».
Mentre il dipartimento per la pesca e la fauna selvatica collabora con la società canadese per affrontare l’emergenza si è dato il via libera per pescare il maggior numero di pesci possibili.