Great American Eclipse
|

Come vedere la Great American Eclipse in Italia

Negli Stati Uniti la stanno aspettando da 99 anni. La Great American Eclipse è un evento imperdibile, che consentirà a tutti gli abitanti del Nord America di godere di uno spettacolo più unico che raro. La grande eclissi totale di sole farà stare con il naso all’insù in modo particolare i cittadini di  Oregon, Idaho, Wyoming, Nebraska, Kansas, Missouri, Illinois, Kentucky, Tennessee, Georgia, North Carolina, South Carolina. Lancette puntate, dunque, intorno alle 17 (ora italiana) quando il cono d’ombra investirà il sole nel Pacifico. Nelle ore centrali della giornata, poi, sarà visibile nelle zone abitate.

LEGGI ANCHE > Antartide, quella torta di 105 anni conservata tra i ghiacci e la sua triste storia

GREAT AMERICAN ECLIPSE, COS’È?

L’eclissi maggiore avrà una durata di 2 minuti e 41,6 secondi nei pressi di Makanda Township, nello stato dell’Illinois, sulla costa atlantica. La durata minima sarà invece di 2 minuti, sulla costa pacifica. Uno spettacolo che sarà visibile in tutto il suo misterioso splendore da circa 12 milioni di persone. Quasi tutte a stelle e strisce.

GREAT AMERICAN ECLIPSE, COME VEDERLA IN ITALIA

E il resto del mondo come farà? Nell’Europa nord-occidentale l’eclissi sarà visibile solo parzialmente in serata, mentre Islanda, Scozia e Irlanda potranno ammirarla dall’inizio alla fine. Negli altri Paesi, compresa l’Italia, il sole sarà già tramontato quando il fenomeno inizierà. Ma niente paura: la Nasa, infatti, ha predisposto una diretta streaming dell’evento nella sua versione integrale.

Dunque, per non essere da meno degli abitanti degli Stati Uniti, gli appassionati delle condivisioni sui social network e gli amanti dei selfie impossibili potranno comunque documentare l’evento su Facebook, su Twitter o su Instagram. Basterà fare uno screenshot della diretta, aggiungere qualche ritocco di Photoshop e, per i posteri del web, sarà come se l’avessimo vissuta in prima persona anche noi.

Ovviamente, è un piccolo paradosso. La diretta della Nasa, infatti, sarà utilissima per la divulgazione del fenomeno e per dare un’idea della spettacolarità di un evento astronomico che si ripete rare volte nel corso del tempo. A meno che i condivisori frenetici sui social non vogliano aspettare per avere una vera foto con una eclissi totale: in quel caso, il prossimo fenomeno del genere in Italia si verificherà nel 2081 (prima, solo eclissi parziali). Il dubbio è: esisterà ancora la moda dei selfie?

(FOTO ARCHIVIO/ANSA)