carrozzina speciale
|

Una carrozzina speciale e una passerella per la coppia di anziani che ha commosso il web

Dopo aver commosso i social network, la foto virale dell’uomo anziano che trascina sotto il sole la carrozzina della moglie in una delle spiagge più belle della Sardegna, smuove anche il Comune di Santa Teresa di Gallura, che promette agli anziani coniugi una carrozzina speciale per la sabbia e – dall’anno prossimo – una passerella per raggiungere il lido, uno dei preferiti della donna, disabile da 12 anni.

La spiaggia è quella di Licciola, in provincia di Olbia-Tempio. «Una delle preferite della zia. Con lo zio vengono in questa zona da più di trent’anni. Da dodici lei è costretta su una sedia a rotelle, ma non rinunciano ad andare al mare tutti i giorni», racconta al Corriere della Sera Mimma Aiello, la nipote della coppia di settantenni.

UNA CARROZZINA SPECIALE PER LA DONNA TRAINATA DAL MARITO SULLA SPIAGGIA DI LICCIOLA

La signora – il cui nome è rimasto anonimo, nonostante la popolarità della foto che la ritrae – è ancora in grado di nuotare, ma per farlo in sicurezza il mare deve essere piatto e il vento a favore. È per questo che ogni mattina lei e il marito consultano il meteo e scelgono dove andare. La scelta ricade spesso sulla spiaggia di Licciola, distante tre chilometri dal parcheggio delle auto. Una distanza che il marito diligentemente colmava, trascinando la carrozzina della moglie nella sabbia sotto il sole. Da oggi qualcosa è cambiato: nel lido ci sarà una carrozzina speciale, con le ruote da sabbia. Il gestore del piccolo chiosco sulla spiaggia di Licciola – «il Califfo» – ha accettato di tenerla per quando la coppia ne avrà bisogno.

UNA PASSERELLA PER DISABILI SULLA SPIAGGIA DI LICCIOLA, DOPO LA FOTO CHE HA COMMOSSO IL WEB

Non è tutto però: il sindaco di Santa Teresa di Gallura, Stefano Pisciottu, ha intenzione di costruire una passerella sulla spiaggia entro l’anno prossimo, come riporta il Corriere:

«Sono due anni che chiediamo al Comune di fare qualcosa, ma hanno sempre tergiversato», racconta Mimma. Poi la foto, le centinaia di migliaia di condivisioni e commenti su Facebook, gli articoli sui giornali: «Abbiamo colto l’occasione per fare nuovamente richiesta, questa volta ci hanno risposto di sì». Adesso, ogni volta che G. vorrà andare alla Licciola non avrà che da recarsi nel piccolo chiosco sulla spiaggia, dove «il Califfo» — così è stato soprannominato il gestore del locale da turisti e abitanti della zona — ha accettato di tenere la carrozzina munita di ruote speciali per il trasporto sulla sabbia a lei assegnata. L’intenzione, ha assicurato il sindaco Stefano Pisciottu, è di costruire una passerella entro il prossimo anno: «C’è qualche difficoltà perché parte del terreno non è di proprietà pubblica, ma stiamo cercando di trovare un accesso. Siamo onorati che nonostante le difficoltà i due signori non abbiano rinunciato a raggiungere la spiaggia».

Foto copertina: l’immagine postata su Facebook e diventata virale