scontro ansa-de laurentiis
|

Il giallo dell’intervista a De Laurentiis in cui si dice: «Il Napoli vincerà lo scudetto, si accettano scommesse»

In attesa del preliminare di Champions League in programma il 16 agosto contro il Nizza, i tifosi del Napoli sono impegnati a risolvere il giallo di Ferragosto. Al centro, una presunta intervista dell’Ansa al presidente dei partenopei Aurelio De Laurentiis in vacanza a Filicudi. L’agenzia la pubblica, lui la smentisce clamorosamente.

LEGGI ANCHE > De Laurentiis contro la Gazzetta: «Il nord ci odia, quello è il giornale della Juventus»

SCONTRO ANSA-DE LAURENTIIS, LA DINAMICA

Nell’intervista, De Laurentiis appare spavaldo e temerario: «Il Napoli vincerà lo scudetto, si accettano scommesse. E se la squadra supererà il turno preliminare di Champions non sarà ceduto nessuno. Anzi, farò un sacrificio Federico Chiesa, anche se i viola chiedono 40 milioni». Che il presidente del Napoli sia vulcanico nelle sue dichiarazioni è cosa nota. Ma queste frasi stupiscono sia per l’abbandono della proverbiale scaramanzia quando si parla di traguardi da raggiungere, sia per quello della prudenza nel corso delle trattative di mercato (De Laurentiis non è uno che si sbilancia facilmente su nomi e cifre).

SCONTRO ANSA-DE LAURENTIIS, LA SMENTITA

E infatti, puntuale, arriva la smentita. La società, attraverso il suo account Twitter ufficiale, ha lanciato un comunicato stampa in cui si nega qualsiasi colloquio di De Laurentiis con l’Ansa e in cui il Napoli afferma di essere rimasto senza parole. «Il Napoli smentisce categoricamente che il Presidente Aurelio De Laurentiis abbia parlato con l’Ansa da Filicudi. In queste dichiarazioni De Laurentiis avrebbe detto che ‘il Napoli vincerà certamente lo scudetto accettando scommesse’. Addirittura De Laurentiis avrebbe parlato dell’acquisto di Chiesa fissandone anche il prezzo».

Un vero e proprio mistero che aveva già causato un piccolo incidente diplomatico. La Fiorentina, la squadra di Federico Chiesa, aveva precisato questa mattina di non aver assolutamente parlato con il Napoli della cessione del proprio calciatore e di non aver fissato nessun prezzo per il giovane esterno alto. Caldo d’agosto: il sole può fare brutti scherzi.