|

Guè Pequeno commenta il suo errore su Instagram: «Viva le seg**» | VIDEO

Torna a fare parlare di se Guè Pequeno, che nelle scorse ore è finito fra i trend di Twitter e di Google a causa del video intimo pubblicato sul suo profilo ufficiale di Instagram. Gli oltre novecentomila seguaci, infatti, si sono imbattuti in un’inconsueta “storia” del rapper italiano nella quale si masturbava. L’artista, che ha esordito a cavallo del 2000 con lo pseudonimo del Guercio, è tornato sull’argomento a causa di alcuni siti che hanno parlato di un’ipotetica “provocazione” nel pubblicare un filmato così scottante. Anche BitchyF.it approfondisce la vicenda attraverso questo articolo.

LEGGI ANCHE > Gué Pequeno si è masturbato in diretta su Instagram

GUE’ PEQUENO SI MASTURBA: LA RISPOSTA AL VIDEO DI INSTAGRAM

Due giorni fa Guè Pequeno ha pubblicato su Instagram Stories un video privato in cui praticava autoerotismo. Dopo aver rimosso il contenuto, l’artista ha deciso di rispondere alle polemiche pubblicando un ironico video di Bello Figo. Non ottenendo il risultato speratp, il componente dei Club Dogo in sessanta secondi ha cercato di chiarire la situazione. E lo fa dalla Spagna. «Ciao ragazzi – esordisce attraverso una serie di “storie” caricate sul suo canale Instagram – oggi parliamo di seg**. Si tratta di un argomento molto attuale, una pratica molto diffusa, si pratica nell’intimità, io l’ho praticata su Instagram con molto piacere». Il volto è sereno, accenna anche qualche sorrisetto. «Con una se** – continua cambiando espressione – credo che non si uccida un cane, non si picchiano dei bambini e niente del genere. Ovviamente il video è andato per sbaglio online, si è reso pubblico erroneamente, quindi per chi non lo ha capito o non volesse capirlo, è stato solo un incidente». Non manca la stoccata al Fatto Quotidiano, accusato di affermare che la “cosa non era fatta per sbaglio”. «Mi dispiace per i bigotti e i perbenisti convinti – conclude con un briciolo di fierezza – perché io so di essere odiato e invidiato, però personalmente non andrei a vedere un video in cui un rapper si fa una se**. Viva le seg**».