Defend Europe
|

Defend Europe, la nave dei fascisti soccorsa da una Ong che salva i migranti

Defend Europe, la missione anti migranti della estrema destra nazionalista che vuole impedire la sedicente invasione dall’Africa, ha un altro problema. La barca dei fascisti di Generazione Identitaria è in avaria, e per somma ironia, è soccorsa in questo momento proprio da una Ong che contrasta perché impegnata nei salvataggi dei migranti nel Mar Mediterraneo.

DEFEND EUROPE SOCCORSA DA UNA ONG PRO MIGRANTI

Sea-Eye, una Ong tedesca, ha twittato di esser stata contattata dal Centro di  coordinamento del soccorso marittimo per aiutare la C-Star, la barca affittata da Defend Europe per fermare le stesse Ong.  Defend Europe, in evidente imbarazzo, ha confermato che la sua imbarcazione si trovi in stato d’avaria, anche se sul suo profilo Facebook ha provato a minimizzarlo, tacendo del soccorso prestato da una nave di Ong in teoria nemica della missione. «La C-Star è incorsa in un problema tecnico di lieve entità durante la notte; al fine di risolverlo prima che la nave entrasse nella SAR zone e navigasse in prossimità delle altre imbarcazioni, il motore principale è stato spento. Ciò comporta che per il COLREG (regolamento internazionale per prevenire gli abbordi in mare) l’imbarcazione è considerata “senza comando”, e ciò è stato comunicato alle navi in prossimità, conformemente al regolamento. Il problema sta per essere risolto».

LEGGI ANCHE > DEFEND EUROPE, LA NAVE ANTI MIGRANTI DEI FASCISTI FERMATA SENZA DOCUMENTI

L’avaria della C-Star con soccorso di una Ong pro migranti è l’ennesima scivolata nel ridicolo della missione nel Mediterraneo di Generazione Identitaria. Defend Europe è stata fermata senza documenti regolari di viaggio, bloccata perché trasportava stranieri in modo irregolare, e oggetto di contestazione in un porto. La missione è stata lanciata da Generazione Identitaria, un gruppo di estrema destra particolarmente rafforzatosi in questi ultimi anni in diversi Paesi europei, per contrastare l’attività umanitaria delle Ong nel Mediterraneo, che minaccerebbe l’esistenza dell’Europa favorendo un’invasione di africani.

Foto copertina: dal sito di Defend Europe