|

La meravigliosa foto virale del poliziotto che ferma il traffico per danzare

Anton Larsson è un poliziotto diventato una celebrità sui social svedesi e dell’Europa del Nord grazie a una bellissima foto. L’agente è stato ripreso infatti mentre danzava con una donna nel pieno centro di Stoccolma. Lungo Sveavägen, una delle principali vie della capitale svedese, si stava svolgendo un corteo di macchine d’epoca. Ronja Ferm si trovava su una di quelle automobili mentre insieme a un suo amico ascoltava musica ad alto volume nella colonna del corteo, cantando e dimenandosi al ritmo delle canzoni che uscivano dagli altoparlanti.

 

ANTON LARSSON ,IL POLIZIOTTO CHE BALLA IN MEZZO AL CENTRO DI STOCCOLMA

La donna svedese ha visto un agente in uniforme dirigersi verso la macchina, e si aspettava che la rimproverasse per la musica troppo alta, oppure le intimasse di spegnerla.  Ronja Ferm è rimasta molto sorpresa invece quando Anton Larsson, il poliziotto, le ha chiesto di ballare insieme a lui. La fotografa Petra Griner Lewén è riuscita a scattare l’immagine di questa insuale coppia che ballava in mezzo a una delle principali strade di Stoccolma, e quando l’ha condivisa su Instagram la foto ha generato molto attenzione. Diverse pagine su Facebook l’hanno poi pubblicata, facendola diventare virale, tanto che diversi giornali svedesi ne parlano. Anton Larsson, che normalmente lavora in un’altra zona di Stoccolma, era sulla Sveaväge per rafforzare la presenza della polizia al fine di monitorare il corteo delle macchine. L’atmosfera gioiosa dell’evento, come spiega a The Local, ha colpito anche lui, tanto da esser spinto a danzare.

È  stata un’idea spinta dal momento. L’atmosfera, la musica, ho visto un’opportunità e l’ho presa. Ballare è così bello e diffonde così tanta gioia, a se stessi come agli altri.  La cosa è diventata molto più grande di quanto avrei immaginato, in termini di reazioni molto positive da colleghi e dal pubblico. Capisco che alle persone possa sembrare molto divertente vedere una persona in uniforme comportarsi in modo un po’ più stravagante.