|

Un giorno in ritiro – A Dimaro col Napoli

A pochi giorni al preliminare di Champions League abbiamo mandato un nostro inviato a seguire la preparazione del Napoli.
Ecco il resoconto di un giorno in ritiro a Dimaro.

***

07:30 – I calciatori vengono svegliati prestissimo dall’allarme antincendio dell’albergo, scattato perché Sarri ha di nuovo fumato nel sonno.

07:50 – La signora delle pulizie sgrida Sarri per aver fatto pipì sulla tavoletta, lui si giustifica dando la colpa al buio, agli occhiali appannati e all’aver dormito a pancia sotto.

08:00 – Arrivo in ritiro di De Laurentiis che ha portato la colazione per tutti direttamente da Napoli. Quattro cornetti, due sfogliatelle e un babà da dividere in parti uguali.

08:30 – A colazione, Sarri urta contro Zielinski facendogli cadere il caffellatte e si giustifica dando la colpa al polacco che gli è venuto addosso, all’inclinazione dell’asse terrestre e chiede l’intervento del VAR.

09:00 – Summit di mercato durante il quale viene dato mandato al direttore sportivo Giuntoli di trattare Tavano e Pucciarelli, due colonne dell’Empoli di Sarri del 2014/15.

09:15 – Scatta ancora l’allarme, di nuovo troppo fumo nell’aria. Qualcuno ha chiesto ad Insigne quanto fa 7×8.

09:30 – Inizio degli allenamenti con una breve spiegazione tattica di Sarri.

10:46 – Fine della breve spiegazione tattica.

11:10 – De Laurentiis scende a firmare autografi tra i tifosi ma viene contestato. Alcuni lo accusano di essere troppo tirchio, ma lui li invita al bar per spiegargli le sue strategie di mercato e si fa offrire il caffè.

11:25 – Durante gli allenamenti di tattica, arrivano indicazioni positive da Giaccherini che si mette in mostra nel ruolo del conetto.

13:30 – Pranzo. Per evitare che si allarghi come Higuain, a Milik viene assegnata una dieta rigidissima preparata dall’illustre dietologo tedesco professor Birkemaier.

13:45 – Per via di un problema col segnale, salta il satellite che trasmette le immagini in diretta da Dimaro. Falliscono 4 Tv private napoletane.

15:00 – Altra riunione di mercato, a Giuntoli viene dato mandato di trattare Sgabbelloni e Freschetti. Magazzinieri dell’Empoli 2014/2015.

16:00 – Inizio della seduta pomeridiana di allenamento che si apre con una partitella, arbitrata dallo stesso Sarri.

16:10 – Non concordando con le sue stesse scelte su un possibile rigore, Sarri si manda a fanculo da solo.

16:30 – Hamsik dalla sinistra sfodera un bellissimo passaggio filtrante per Mertens che deve solo poggiare in porta tra il tripudio degli spettatori.

16:31 – Sarri nervosissimo interrompe la partitella e redarguisce Hamsik per aver passato al centro e non aver lanciato Callejon oltre la difesa avversaria, come previsto dai suoi schemi.

17:00 – In ritiro si presenta Roberto Insigne, attualmente in prestito al Parma, per sapere se è vero che il fratello Lorenzo ha come nuovo procuratore Raiola o se deve restituire il SUV.

17:15 – Scontento delle riprese del giorno precedente, Sarri chiede alla dirigenza un drone che controlli i movimenti del drone.

18:00 – Finito l’allenamento, Sarri ordina il rompete le righe in onore di Maradona.

20:30 – Dopo la cena, Strinic si concede un limoncello chiedendo al barista di segnare sul conto di De Laurentiis e viene immediatamente ceduto al Benevento.

22:00 – I giocatori vanno tutti a dormire, tranne Pepe Reina che per contratto deve leggere la favola della buonanotte a tutto il tridente d’attacco.