Luca Bizzarri
|

Luca Bizzarri piace a destra, PD e M5S: «Destra e sinistra non esistono più»

Luca Bizzari è il nuovo presidente della fondazione Palazzo Ducale di Genova, il più importante ente di promozione culturale in Liguria. L’attore e comico TV è stato indicato, creando notevole curiosità, dal comune di Genova, per la prima volta amministrato dal centrodestra da quando esiste l’elezione diretta del sindaco. La nomina di Bizzarri ha trovato il pieno accordo della giunta Bucci con l’amministrazione regionale di Giovanni Toti, leader di Forza Italia e diventato figura di spicco del centrodestra nazionale grazie ai suoi numerosi successi in Liguria.

LUCA BIZZARRI E LA PRESIDENZA DI FONDAZIONE PALAZZO DUCALE

Luca Bizzarri era già un membro di un’altra importante organizzazione culturale di Genova, la sua città. L’attore era stato indicato infatti a inizio 2016 come componente dell’Assemblea del Teatro Stabile da parte di tutte le forze di opposizione in Regione Liguria, PD, M5S e Rete a Sinistra. Alla Stampa di oggi Bizzarri spiega quali siano le sue inclinazioni politiche. Ci sono cose in cui mi sento profondamente di sinistra, e altre per le quali mi sento profondamente di destra. Ma non sono né l’uno né l’altro. Io mi sento gaberiano nel senso di Giorgio Gaber. E pannelliano nel senso di Marco Pannella. In questi giorni,  tantoper dire, sto leggendo Calamandrei: non riesco a sentirmi né di destra né di sinistra. E sopratutto oggi non si può dire che esistano più.

 

Nell’intervista ad Alessandra Costante il nuovo presidente della Fondazione Palazzo Ducale ammette di esser rimasto stupito dal clamore della sua nomina, rimarcando come la guida dell’istituto sarà in realtà collettiva. Sarà un lavoro di gruppo col direttore generale e il cda della Fondazione; ci confronteremo costantemente con Ilaria Cavo ed Elisa Serafini (assessori alla Cultura di Regione Liguria e comune di Genova, ndA).  Bizzarri ammette con umiltà di vivere questa nomina come un’esperienza per imparare cose che non sa, e di esserne elettrizzato.

Foto copertina: Andrea Bracaglia/Pacific Press via ZUMA Wire