|

Quartiere Vasto di Napoli, le versioni contrastanti sullo scontro tra militari e migranti

Ieri sera alle 19 in via Firenze, nel quartiere Vasto di Napoli, dietro la stazione, c’è stato uno scontro tra i militari della pattuglia Strade sicure e le persone, per lo più straniere, presenti in strada. L’episodio è stato ripreso da uno smartphone e il video è stato diffuso sulla pagina Facebook del Comitato Quartiere Vasto, per denunciare la situazione di degrado della zona che circonda la stazione di Napoli.

Le immagini secondo i membri del comitato cittadino che le ha diffuse mostrano la rivolta dei migranti contro i militari di Strade sicure, mentre cercavano di concludere il fermo di una persona. «Ci sentiamo soli e abbandonati, abbiamo paura per noi e per le nostre famiglie», hanno denunciato su Facebook gli attivisti del Comitato Quartiere Vasto, chiedendo che il video dell’aggressione venisse condiviso il più possibile.

QUARTIERE VASTO, IL VIDEO DELLO SCONTRO DIFFUSO DA SALVINI

Un invito accolto da media e politica: Matteo Salvini questa mattina ha condiviso il video, diventato ormai virale, aggiungendo: «L’AVETE VISTO IN QUALCHE TG? DIFFONDIAMO ALMENO IN RETE! Napoli, zona stazione. Uomini del nostro Esercito vengono accerchiati e aggrediti da decine di immigrati che volevano impedire l’arresto di uno di loro…! Ormai siamo alla guerriglia urbana. BASTA!!! P.s. Solidarietà agli abitanti del quartiere, purtroppo con il sindaco che si ritrovano, amico di clandestini e centri sociali…»

quartiere Vasto

LA RETE ANTIRAZZISTA: «IL MAROCCHINO ERA STATO MALMENATO»

Secondo la rete antirazzista, il video non dice tutto: manca infatti la parte che avrebbe causato la sommossa delle persone presenti in strada. «Oggi verso le ore 19.00 un nutrito gruppo di Militari in perlustrazione per via Firenze ha fermato e bloccato un migrante marocchino intimandogli di mostrargli i documenti», scrive in un post la Rete Antirazzista. «Dopo pochi attimi concitati i militari non hanno esitato a picchiare il migrante con calci e schiaffi come testimoniato da alcuni video e foto raccolte al momento dell’accaduto dalle persone presenti. A questa aggressione è seguita l’indignazione e la protesta di tantissimi passanti sia migranti che autoctoni che hanno assistito all’accaduto». A corredo del post, la Rete Antirazzista pubblica delle foto che documentato l’aggressione del migrante fermato.

quartiere Vasto

COMITATO DEL QUARTIERE VASTO: «ORGANIZZIAMO DELLE RONDE»

La pagina Facebook del comitato del Quartiere Vasto è visitatissima da ieri sera. A quanto pare sono arrivate numerose richieste di iscrizione, dopo che il comitato si è fatto promotore di una richiesta di maggior sicurezza e di una presenza più capillare delle forze dell’ordine. «Questa non e’ integrazione – lamenta uno – stiamo vivendo la ghettizzazione della porta principale della città». Tra i commenti degli utenti c’è anche chi si è spinto a proporre delle ronde autogestite:  «Ma invece di aspettare le istituzioni, che come al solito non fanno niente, organizziamo delle RONDE di quartiere e riportiamo la legalità nelle nostre strade».