Parroco no allevamento intensivo
|

Il parroco contro l’allevamento intensivo di polli che lotta con le frasi di Papa Francesco

Da oggi, anche il parroco di Sant’Andrea oltre il monte, frazione di Castelfranco Veneto, lotta accanto al comitato che dice no a un maxi allevamento intensivo di polli che la ditta Zarattini vorrebbe realizzare nella località trevigiana. Don Giuseppe Furlan ha aderito all’iniziativa del comitato «No allevamento intensivo – Non siamo polli» che, in questi giorni, sta appendendo ai balconi del paese lenzuola con frasi e slogan di protesta.

LEGGI ANCHE > Maiali malati e tra i topi: il video choc della Lav nell’allevamento intensivo del prosciutto di Parma | VIDEO

PARROCO NO ALLEVAMENTO INTENSIVO, LE RAGIONI DELLA PROTESTA

Il parroco ha scelto una frase di Papa Francesco, in pieno stile enciclica Laudato Sii, sull’importanza della difesa dell’uomo e dell’ambiente rispetto al semplice profitto economico. Il drappo è spuntato dalla finestra della canonica e ha messo in chiaro da che parte stia la parrocchia.

Il dibattito sull’allevamento intensivo di polli (e sulle conseguenze e l’impatto che potrebbe avere sull’ambiente circostante) è già in stato avanzato nelle competenti sedi istituzionali: ha già passato lo studio dei competenti uffici comunali e adesso la Regione ne ha autorizzato la deroga alle distanze per l’insediamento. Ma la popolazione non ci sta e combatte compatta contro la struttura.

PARROCO NO ALLEVAMENTO INTENSIVO, TANTE ASSOCIAZIONI SI BATTONO PER LA CAUSA

«Contro il progetto – riferisce Giuseppe Vincenti, portavoce del comitato – ha preso ufficialmente posizione anche il comitato genitori della nostra scuola primaria. E sono tante le associazioni del paese, ma anche dei comuni vicini che si stanno unendo alla nostra protesta». Che ora, a quanto pare, ha anche la «benedizione» del parroco per «intercessione» di Papa Francesco. Basterà a fermare «l’interesse e il profitto»?

(FOTO da pagina Facebook Comitato frazionale di Sant’Andrea O.M.)