Sergio Staino
|

Sergio Staino dice addio all’Unità e passa a Tiscali

Sergio Staino ha portato Bobo a Tiscali. Sul portale è iniziata da oggi la collaborazione con lo storico vignettista di sinistra, da sempre una delle firme più note dell’Unità. La testata del PD è stata chiusa, e Staino ha abbandonato da tempo la direzione in forte polemica con Matteo Renzi, accusato di averlo preso in giro sul futuro del giornale. Staino aveva accettato di dirigere l’Unità dietro la promessa di un rilancio della testata, che però non c’è stato così come è venuta meno l’autonomia che gli era stata annuciata, visto che il giornale era codiretto da un deputato del PD, Andrea Romano. Sergio Staino si era dimesso irrevocabilmente da direttore dell’Unità lo scorso aprile, e da oggi ha iniziato la collaborazione con Tiscali. La sua prima vignetta è dedicata a Virginia Raggi e a Trump, entrambi protagonisti di continui allontamenti dei loro colloboratori. Staino ha iniziato a collaborare con l’Unità nel 1982, e da allora è sempre stato un punto fisso della testata del PCI, poi legata alle successive elezioni del principale partito della sinistra italiana. Negli anni ottanta il vignettista aveva diretto Tango, storico inserto satirico che è stata una palestra per i più importanti autori del nostro Paese, come Ellekappa o Altan.

Foto copertina: ANSA/ UFFICIO STAMPA/ GIUNTI EDITORE FIRENZE