notte di San Lorenzo 2017
|

Notte di San Lorenzo 2017, sguardo verso il cielo per le stelle cadenti

Quella del 10 agosto è una delle notti più attese dell’anno. È la notte di San Lorenzo, quella delle stelle cadenti, delle meteore che si dissolvono durante il contatto con l’atmosfera, dello sguardo rivolto verso l’alto per esprimere un desiderio nel momento in cui compare una scia dorata. Il fenomeno astronomico prende il nome di sciame meteorico o pioggia meteorica e si verifica quando la Terra attraversa l’orbita di una cometa che ha lasciato molti detriti. La notte di San Lorenzo 2017, c’è da scommetterci, continuerà ad essere un momento magico per migliaia di persone.

 

 

 

LEGGI ANCHE > Il riscaldamento globale è senza freni, tra 2 e 5 gradi in più entro il 2100

 

NOTTE DI SAN LORENZO, COSA SONO LE STELLE CADENTI

Le cosiddette ‘stelle cadenti’ in realtà non sono degli astri che brillano di luce propria e che si spostano nello spazio, ma piogge di meteoridi, che avvicinandosi al nostro pianeta ad una velocità elevata, di alcune decine di chilometri al secondo, si bruciano per l’attrito con l’atmosfera. Quelle meteore sono frammenti di una cometa o di un asteroide e sono relativamente piccoli. Quando si infiammano lasciano delle scie luminose spettacolari, visibili solo per qualche istante. Gli sciami meteoritici più famosi sono le Leonidi le Geminidi, le Perseidi e le Quadrantidi. Quello della notte di San Lorenzo è lo sciame delle Perseidi.

NOTTE DI SAN LORENZO 2017, QUANDO VEDERE LE STELLE CADENTI

Ovviamente la notte di San Lorenzo capita sempre nello stesso giorno, il 10 agosto. Lo spettacolo delle stelle cadenti dunque è visibile dalla sera del 10 agosto all’alba dell’11 agosto. Ma non è detto che proprio in quelle ore si verifichi il picco. Gli sciami meteorici sono fenomeni astronomici che ricorrono ogni anno negli stessi giorni perché ogni anno la Terra attraversa la stessa zona di spazio.

NOTTE DI SAN LORENZO 2017, QUANDO VEDERE IL PICCO DI STELLE CADENTI

Quella del 10 agosto non è la sola notte in cui è possibile vedere un gran numero di stelle cadenti. Anzi, rappresenta solo uno degli appuntamenti con uno spettacolo che dura diversi giorni.  Il passaggio delle Perseidi abbraccia un periodo di alcune settimane, dalla fine di luglio a quella di agosto, con un picco tra il 9 e il 13 agosto di ogni anno. Quest’anno il fenomeno sarà osservabile soprattutto a partire dalla serata del 12 agosto, dal tramonto fino alle prime luci dell’alba del 13 agosto, in quella che sarà la vera e propria notte delle stelle cadenti 2017.

NOTTE DI SAN LORENZO 2017, COME VEDERE LE STELLE CADENTI

Chi conosce il fenomeno delle stelle cadenti sa che non è particolarmente complicato osservarne la scia luminosa. È necessaria forse solo un po’ di pazienza e di curiosità per godersi il singolare e affascinante fenomeno astronomico. Per vedere la caduta di quelle meteore è opportuno restare per alcuni minuti con lo sguardo fisso verso il cielo stellato, preferibilmente in un luogo buio e lontano dalle luci di città. All’improvviso in un piccolo punto spunterà la luce del piccolo corpo celeste che si disintegra. Nei giorni di San Lorenzo la caduta delle meteore è meglio visibile alle nostre latitudini per via del cielo estivo quasi sempre sereno. Un cielo particolarmente nuvoloso può infatti ridurre di molto la visibilità. Quest’anno rispetto alle altre volte qualche difficoltà per vedere le stelle cadenti verrà creata dalla Luna, che comincerà a disturbare col suo chiarore poco dopo la mezzanotte.

NOTTE SI SAN LORENZO 2017, STELLE CADENTI E DESIDERI

Molti di coloro che osservano con il naso all’insù le stelle cadenti affidano a quelle scie luminose la realizzazione dei propri sogni. Non appena ne compare una in cielo chiudono gli occhi per esprimere un loro desiderio. Secondo la tradizione popolare i pensieri formulati nel brevissimo tempo in cui si osserva una stella cadente dovrebbero avverarsi. Ma quel fenomeno astronomico non è sempre stato visto come segno benaugurale, gli è stata data nel corso dei millenni una molteplicità di significati. Nella tradizione cristiana le stelle cadenti sono state anche chiamate ‘lacrime di San Lorenzo’, un riferimento ai carboni ardenti su cui il santo fu martorizzato. Secondo la mitologia greca le stelle cadenti erano frammenti di Fetonte, fulminato da Giove dopo aver procurato molti guai agli uomini. Alcuni autori latini invece le stelle cadenti erano responsabili della cura e della scomparsa di alcune malattie.

NOTTE SI SAN LORENZO 2017, STELLE CADENTI TRA TECNOLOGIA E WEB

In un evento astronomico non poteva mancare il supporto tecnologico. Gli osservatori più esperti armati di telescopio punteranno lo sguardo alla ricerca di stelle cadenti soprattutto verso la costellazione di Perseo, in direzione Nord Est. Ma per individuare il punto giusto è possibile anche ricorrere ad una delle app per smartphone che guidano alla scoperta del cielo stellato. Sui social network, inoltre, si scopre che qualche appassionato ha organizzato anche eventi per assistere allo spettacolo della notte di San Lorenzo 2017 in compagnia.

(Foto di stelle cadenti da archivio Ansa. Credit: ANSA/ NASA/ Jimmy Westlake)