Omicidio-suicidio Tenno
|

Tenno, omicidio-suicidio. Lui aveva chiamato la ragazza e le aveva detto: «Voglio farla finita»

Ci sarebbe una telefonata attorno alla quale si muove il delitto di Tenno, in provincia di Trento. Due ragazzi di 22 e 24 anni, Alba Chiara Baroni e Mattia Stanga, sono stati trovati dalle forze dell’ordine in un bagno di sangue, nell’abitazione di via delle Cesure, di proprietà della famiglia del giovane. Mattia stringeva in pugno la pistola che aveva acquistato proprio ieri mattina. Era stato lui – secondo quanto riporta il Corriere della Sera – a chiamare la ragazza con cui era fidanzato da una vita e a dirle al telefono: «Voglio farla finita, voglio uccidermi».

LEGGI ANCHE > Attivista gay ucciso e murato in garage, il nuovo messaggio di Heven Grimaldi

OMICIDIO-SUICIDIO TENNO: LA TELEFONATA

Un omicidio-suicidio che, forse, era stato già programmato? Alcuni elementi fanno pensare proprio a questo. Mattia aveva il porto d’armi, ma l’arma con cui ha sparato era un acquisto recentissimo. Inoltre, la telefonata fatta ad Alba Chiara potrebbe essere stato un tentativo di spingerla ad andare da lui e permettergli di mettere in atto il suo piano. Su questo stanno indagando i carabinieri della compagnia di Riva del Garda insieme ai colleghi del nucleo investigativo del comando provinciale.

OMICIDIO-SUICIDIO TENNO: UNA COPPIA FELICE

Su Facebook scorrono le immagini di una coppia in apparenza felice. I volti sorridenti e gli abbracci: i due fidanzati, legati sin da quando erano piccoli, sarebbero dovuti andare a convivere a settembre, massimo ai primi di ottobre. Poi, però, qualcosa è andato storto e sono iniziati quei piccoli problemi che hanno fatto incrinare un rapporto che tutti i vicini di casa e i conoscenti avrebbero definito indissolubile.

Ora, si cercherà di capire se quella telefonata potrà dare qualche elemento in più agli investigatori: Mattia, impiegato nelle cartiere di Riva del Garda, l’aveva fatta alla fine del suo turno di notte; Alba Chiara non ha aspettato oltre e – dopo il suo turno mattutino al bar Mirage – si è subito precipitata dal fidanzato. Alle 14, poi, la tragedia.

(FOTO da profilo Facebook di Mattia Stanga)