riscaldamento globale
|

Il riscaldamento globale è senza freni, tra 2 e 5 gradi in più entro il 2100

Il riscaldamento globale sembra non fermarsi più: siamo più vicini di quanto finora previsto al superamento della soglia limite fissata dall’accordo sul clima di Parigi (2 gradi centigradi dai livelli preindustriali, ma possibilmente 1 grado e mezzo). A sostenerlo è un nuovo studio pubblicato sulla rivista scientifica Nature Climate Change. Secondo gli esperti c’è oggi solo il 5% di possibilità che la temperatura sulla Terra aumenti non oltre 2 gradi, e solo l’1% di possibilità che rimanga al di sotto di un grado e mezzo.

RISCALDAMENTO GLOBALE, OBIETTIVO QUASI IRRAGGIUNGIBILE

Per gli scienziati dell’Università di Washington, che fanno parte degli autori della ricerca, l’obiettivo dei 2 gradi è possibile nel più ottimistico degli scenari elaborati dal Pannello intergovernativo sui cambiamenti climatici (Ipcc). «È raggiungibile – hanno spiegato – ma solo con grossi e sostenuti sforzi su tutti i fronti per i prossimi 80 anni». In altre parole le probabilità che il miglior scenario possibile si verifichi – sottolinea lo studio – sono davvero minime.

 

LEGGI ANCHE > Immigrati irregolari disabili, la Cassazione dice no all’espulsione

 

RISCALDAMENTO GLOBALE, A FINE SECOLO TRA 2 E 4,9 GRADI IN PIÚ

Le nuove proiezioni statistiche indicano una probabilità del 90% che entro questo secolo la temperatura globale aumenterà oltre la soglia limite, tra 2 e 4,9 gradi centigradi. Gli scienziati arrivano a questa stima combinando le proiezioni statistiche di tre valori globali considerati determinanti per la ‘febbre’ del pianeta: la popolazione totale, il prodotto interno lordo pro capite e la quantità di carbonio emessa per ogni dollaro di attività economica. Quest’ultimo – secondo gli scienziati – è il fattore che peserà di più, anche della crescita demografica.