Lorenzin
|

Il M5S attacca: «Il partito della Lorenzin finanziato da cliniche private»

Il Movimento 5 Stelle all’attacco della ministra della Salute e di Ncd. Stando a quanto riportato sul blog di Beppe Grillo il partito di Beatrice Lorenzin, la responsabile del nostro sistema sanitario, avrebbe ricevuto finanziamenti da cliniche private. Un post a firma di Ulisse Spinnato Vega, che lavora anche per l’area comunicazione del M5S, spiega che i centristi di Angelino Alfano avrebbero ricevuto tra il 2014 e il 2015 ben 60mila euro dalle strutture affiliate all’Aiop (l’Associazione italiana ospedalità privata) di Lazio, Toscana e Lombardia, e alimenta il sospetto di un ‘do ut des’ indiretto.

 

LEGGI ANCHE > Il sociologo Domenico De Masi attacca la Raggi: «Non ha visione, né cultura»

 

M5S E I SOSPETTI SUI 60MILA EURO DELLE CLINICHE PRIVATE A NCD

L’articolo sul blog di Grillo precisa che «non c’è nulla di illegale» nella donazione dell’Aiop ad Ncd, che si tratta di «erogazioni regolarmente registrate» anche se «ignote al grande pubblico», che non si evince la «prova di un ‘do ut des’ diretto» tra quelle cliniche e la politica, ma – aggiunge l’autore – «è chiaro che le imprese non fanno nulla per nulla». I dati sulla donazione sono emersi da una ricerca del M5S su dati del tesoriere Ncd:

Il MoVimento 5 Stelle lo ha scoperto analizzando le tabelle sulle erogazioni liberali superiori a 5mila euro da parte di persone fisiche e giuridiche alle formazioni politiche. Dati in teoria pubblici, ma che, almeno nel caso di Ncd, non appaiono in dettaglio nel rendiconto 2014, mentre nella relazione del tesoriere sul 2015 vengono sì riportati in elenco, ma con gli opportuni omissis, giustificati da esigenze di privacy del donatore. E vengono esposti in modo parziale pure nella relazione del tesoriere al bilancio 2016, con Aiop che non compare affatto (malgrado i contributi dell’associazione siano stati registrati a Montecitorio proprio l’anno scorso). Insomma, si tratta di informazioni formalmente disponibili, eppure spesso difficilissime da reperire in concreto.

I 60mila euro rappresentano una quota degli 810 mila euro incassati complessivamente dal partito di Alfano e Lorenzin nel 2014-2015 e protocollati in Parlamento. Aiop, che aderisce a Confindustria, è la più importante sigla del settore.

(Foto: ANSA / CLAUDIO PERI)