Milan
|

Il Milan non ha i soldi che sta spendendo sul mercato secondo James Pallotta

Milan senza soldi e mercato completamente insensato alla luce delle sue risorse finanziarie. James Pallotta, il manager americano presidente della Roma, ha criticato in modo esplicito la società rossonera per il mercato faranoico condotto dalla nuova proprietà. Dopo l’arrivo della nuova proprietà cinese il Milan ha comprato numerosi giocatori nella sessione estiva dei trasferimenti dei calciatori, spendendo circa 200 milioni di euro.

MILAN SENZA SOLDI PER JAMES PALLOTTA

Oltre ad acquisti molto prestigiosi come il difensore della Juve Leonardo Bonucci, il Milan ha anche rinnovato il contratto di Gigio Donnarumma a cifre molto elevate, tale da renderlo uno dei giocatori italiani più pagati.  Le spese così elevate, non coperte finora neppure dalle prime mosse societarie, come il bond da 55 milioni di euro e l’aumento di capitale da 60 milioni di euro decisi dalla nuova proprietà nell’assemblea del 18 maggio, hanno lasciato molti osservatori perplessi. I dubbi sul nuovo Milan sono stati esplicitati in maniera  particolarmente dura da James Pallotta, che in una intervista a Sirius XM, radio americana, ha rimarcato come la strategia rossonera gli appaia folle.

Non ho idea di cosa stia succedendo, non ha senso. Non hanno i soldi in primo luogo per comprare la squadra, visto che hanno preso 300 milioni in prestito da persone che conosco a Londra, a un interesse piuttosto alto. Stanno spendendo, o almeno facendo importanti anticipi, per giocatori e pagheranno le conseguenze a un certo punto. Dicono che è tutto per qualificarsi alla Champions League, ma non sarà abbastanza. Quando gli stipendi saranno uguali ai ricavi, non so che diavolo succederà. Sono gli unici in Serie A che stanno perdendo la testa. Forse loro hanno un grande piano che un giorno scopriremo, ma il resto delle squadre sono in qualche modo razionali. Se potete spiegarmi il Milan, perché io non lo capisco

Foto copertina: ANSA/MATTEO BAZZI