esami pre vaccinali
|

A Prato la Asl rifiuta gli esami pre-vaccinali, la denuncia del Codacons

L’Asl di Prato ha rifiutato di fare gli esami pre-vaccinali a un bambino, ora scatta la denuncia del Codacons. L’associazione dei consumatori ha presentato infatti un esposto alla Procura della Repubblica e all’attenzione dell’Ordine dei medici contro l’Asl Toscana Centro e il suo direttore generale, Emanuele Gori.

La vicenda risale allo scorso 27 giugno: «La famiglia – si legge nel comunicato del Codacons – si era rivolta lo scorso 27 giugno alla Asl in questione, presentando una istanza in cui si chiedeva di sottoporre il proprio figlio agli esami pre-vaccinali, sulla base della legge 210/92 che sancisce l’esistenza di “rischi e complicanze dei vaccini”».

La risposta della Asl Toscana Centro, arrivata oggi e firmata dal direttore generale, è un netto rifiuto: l’ente non accoglie la richiesta dei genitori di condurre esami pre-vaccinali, in quanto «Non esiste alcuna evidenza scientifica sulla utilità della esecuzione di esami ematochimici e strumentali prima delle vaccinazioni».

A questo punto la famiglia di Prato si è rivolta al Codacons.«Abbiamo deciso di presentare un esposto alla Procura di Prato e all’Ordine dei medici di Firenze, affinché accertino se il rifiuto della Asl sia legittimo e se il comportamento del direrrore generale dell’ente sia deontologicamente corretto – afferma il presidente Carlo Rienzi – In un momento in cui è grande la preoccupazione dei genitori circa il tema delle vaccinazioni, crediamo sia doveroso accogliere le richieste di chi chiede esami pre-vaccinali, e sia scorretto affermare in modo assoluto che tali analisi siano del tutto inutili».

Foto copertina: ANSA / CIRO FUSCO