Cattaneo
|

Flavio Cattaneo ritiene giusta la sua buonuscita da 30 milioni di euro da Tim

Cattaneo, la buonuscita da 30 milioni di euro non è affatto uno scandalo per l’amministratore delegato uscente di Telecom Italia, che nei prossimi giorni abbandonerà l’azienda che guida dai primi mesi del 2016 dopo aver trovato un accordo per una corposa liquidazione. I 30 milioni di euro garantiti a Telecom Italia a Flavio Cattaneo per la interruzione anticipata del loro contratto non rappresentano affatto uno scandalo per il Ceo, come riporta un lungo virgolettato de La Repubblica a lui attribuito, e rivolto ai suoi principali collaboratori. Nell’articolo del vicedirettore della testata Francesco Manacorda si legge come «la cifra che mi verrà attribuita non ha nulla di scandalo né disdicevole. Ho la coscienza assolutamente a posto. Il mio obiettivo in Telecom era migliorare alcuni parametri che sono stati migliorati. A questo era legato il mio contratto che ora viene semplicemente rispettato. In un’ottica di mercato e di un’azienda private le regole sono queste, mica la Telecom ha finanziamenti pubblici», dice Cattaneo.

CATTANEO DIFENDE LA BUONUSCITA DA 30 MILIONI DI EURO DA TIM

I 30 milioni di euro, che potrebbero anche essere meno, sono una buonuscita che dipende dal particolare tipo di contratto del top manager, che dipende in particolar modo dai risultati, tanto che la parte fissa, come da sfogo a Repubblica, è solo di 1,2 milioni di euro, mentre il resto della retribuzione dipende dalla parte variabile.

LEGGI ANCHE > FLAVIO CATTANEO LASCIA TIM CON UN BONUS DA 30 MILIONI DI EURO

Nelle confidenze riprese da Francesco Manacorda il top manager, noto anche come marito di Sabrina Ferilli, evidenzia come il suo contratto sia stato approvato col 66% all’assemblea dei soci di Telecom Italia, e che  il rilievo sull’andamento deludente del titolo azionario, che ha perso circa il 15% durante la sua direzione aziendale, siano infondate visto che la sua retribuzione dipende dall’andamento industriale del gruppo. Cattaneo rimarca come i miglioramenti raggiunti durante l’ultimo anno troveranno nei prossimi messi anche una maggiore fiducia da parte degli investitori, portando al rialzo il titolo di Tim.

Foto copertina: ANSA/ANGELO CARCONI