Siena
|

Siena, il gioiello del Medioevo patrimonio dell’Unesco

Siena è una città medievale eccezionale che ha conservato il proprio carattere in un contesto qualitativo straordinario. La sua influenza sull’arte, sull’architettura e sull’urbanistica nel Medioevo, sia in Italia sia in Europa fu molto importante. La città è un capolavoro di dedizione e inventiva in cui gli edifici sono stati disegnati per essere adattati all’intero disegno della struttura urbana e anche per formare un tutt’uno con il paesaggio culturale circostante.

LEGGI ANCHE > Tornasol, il cavallo che rifiuta di correre il palio di Siena e che diventa l’idolo dei social

SIENA, LE SUE MERAVIGLIE

Nel 1995 il Centro Storico della città toscana è stato inserito nella Lista del Patrimonio Mondiale Unesco. Piazza del Campo, con la Torre del Mangia e Palazzo Pubblico, e il complesso del Duomo e di Santa Maria della Scala sono l’emblema di questa città che affascina il visitatore con le sue straordinarie bellezze.

SIENA, IL CENTRO STORICO: UN VIAGGIO NEL MEDIOEVO

Il centro storico di Siena che, come ricorda l’agenzia Adnkronos è stato promosso dal progetto di Autostrade per l’Italia ‘Sei in un Paese meraviglioso’, rappresenta uno degli archetipi di città medievale. Famosa anche per il Palio di Siena, Piazza del Campo incanta con la sua forma a ‘conchiglia’ e i nove spicchi che ricordano il governo dei Nove della Repubblica di Siena. Sulla piazza, accanto a Palazzo Pubblico (realizzato nel 1308 come sede del governo della Repubblica di Siena), svetta la Torre del Mangia, alta 87 metri, simbolo della città. Custodisce magnifiche opere d’arte il Duomo, tra gli esempi più insigni di cattedrale gotico-romanica davanti alla quale sorge il Complesso museale Santa Maria della Scala, antico ospedale nato lungo la via Francigena oltre 1000 anni fa.

TAG: Siena