Mirco Bergamasco
|

Mirco Bergamasco nudo: l’alimentazione vegan fa bene al fisico

Mirco Bergamasco, il campione di rugby che ha abolito carne e derivati dalla sua alimentazione, ha posato nudo per Peta, l’organizzazione no profit che tutela i diritti degli animali.  Lo scatto serve a promuovere la scelta di vita vegan, non incompatibile, anzi – assicura il rugbista – con l’attività sportiva.

«Il veganismo mi ha dato un sacco di benefici, soprattutto dopo il mio infortunio – spiega Mirco Bergamasco nel video della campagna di Peta – come il dormir meglio, meno infiammazioni nel corpo, un miglior recupero dopo le partite e gli allenamenti. Era interessante trovare tutti questi benefici solo cambiando alimentazione».

MIRCO BERGAMASCO, IL RUGBISTA VEGANO

Mirco Bergamasco non è l’unico atleta vegan: i casi più noti quelli delle sorelle paladine del tennis Venus e Serena Williams e di Carl Lewis, il super campione che tra gli anni 80 e 90 ha conquistato ben 9 ori olimpici tra salto in lungo e velocità.

LEGGI ANCHE > CHI È MASSIMO BRUNACCIONI: BODYBUILDER VEGANO

Il rugbista Mirco Bergamasco, il più noto tra gli atleti italiani che ha scelto di seguire uno stile di vita vegan, sottolinea un altro aspetto positivo della sua scelta: «Le differenti risorse di proteine le trovo ovunque e la cosa bella della dieta vegana è che è talmente varia che ogni giorno provi cose differenti», spiega l’atleta, senza dimenticare che «attraverso questa filosofia aiuto non solo me stesso, ma anche il mondo animale e il pianeta».