morto metro A
|

Roma, bambina di 9 anni aggredisce una donna in metro

Un terribile episodio di violenza si è verificato mercoledì pomeriggio in metro a Roma. Una bambina rom di 9 anni ha massacrato al volto a colpi di cellulare una signora 63enne, a scopo di rapina, ferendola in modo serio. In seguito all’aggressione la donna ha cominciato a perdere sangue dal naso e dalla bocca, è stata poi soccorsa dal personale della stazione e accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale Umberto I.

BAMBINA AGGREDISCE UNA DONNA IN METRO A ROMA

Quanto accaduto viene raccontato oggi dal quotidiano Il Messaggero in un articolo a firma di Davide Desario. La bambina rom ha aggredito la signora nella stazione Barberini della linea A, una delle più frequentate dalle baby gang rom che ogni giorno vengono segnalate per piccoli furti a pendolari e turisti. I poliziotti sono riusciti a fermare la piccola di 9 anni e, dopo averla accompagnata al commissariato Trevi, l’hanno portata in un centro di assistenza per minori. Poco dopo le 16.30 Maria Assunta, questo il nome della signora aggredita, si trovava sulla banchina in attesa del mezzo che l’avrebbe portata verso casa. È stata accerchiata, ha poi provato ad allontanarsi, ha urlato chiedendo di essere lasciata in pace. Ma la banda si è riavvicinata per bloccarla. Quando la donna ha cercato di liberarsi ancora, la più piccola le è saltata addosso colpendola al volto con un telefono cellulare in maniera violenta e veloce. Maria Assunta è quindi caduta a terra in un lago di sangue.

Appena una settimana va Il Messaggero aveva raccontato l’individuazione da parte di agenti della polizia in borghese di tre piccole borseggiatrici nella stazione Barberini. In quel caso dopo i controlli si era scoperto che le giovanissime erano già state dalla polizia appena tre ore prima, per poi tornare in azione sui vagoni.

(Foto: ANSA / ETTORE FERRARI)