Massimo Corsaro
|

Massimo Corsaro ricorre all’enigmistica per spiegare il post antisemita contro Fiano

Massimo Corsaro, deputato di Direzione Italia, non accenna segni di pentimento per il post su Facebook contro l’onorevole Fiano, che gli è costato l’accusa di antisemitismo e la richiesta di dimissioni da parte del Partito Democratico. «Volevo soltanto insultarlo – spiega al Tempo – sono dispiaciuto per chi si è sentito offeso, non per Emanuele».

Emanuele Fiano, PD, ha firmato la proposta di legge in discussione al Parlamento contro la propaganda fascista. Un provvedimento che non piace al collega ex missino Massimo Corsaro. Da qui il post incriminato: «Che poi, le sopracciglia le porta così per coprire i segni della circoncisione».

massimo corsaro
Il post di Massimo Corsaro contro Fiano

Attenzione però: se ci leggete un messaggio antisemita nei confronti del deputato ebraico Fiano, è meglio che quest’estate sotto l’ombrellone vi alleniate un po’ con l’enigmistica! «Se lo metti in una pagina della Settimana Enigmistica con il rebus la soluzione te la trova anche un bambino», spiega Massico Corsaro sul Tempo. Ecco allora come Corsaro svela la soluzione di questo intuitivissimo rebus al giornalista Antonio Rapisarda:

Fiano ha questa caratteristica fisiognomica di avere delle sopracciglia foltissime. Siccome pensando a lui mi è venuto l’affflato del “testa di…” ho pensato di mettere la sua fotografia dicendo che ha le sopracciglia a copertura dell’intervento. Come dire “hai fatto un intervento, te l’hanno fatto lì perché lì non hai il cervello ma hai qualcos’altro”.

Tutto chiarito dunque, solo bagarre politica. Le scuse verso tutti gli italiani che non sanno risolvere i rebus e si sono sentiti offesi dal post di Massimo Corsaro sono d’obbligo: «Mi scuso mille volte», dice il deputato. Se desse ascolto al PD e volesse dimettersi alla Settimana Enigmistica c’è già pronto un contratto per lui.

Foto copertina: ANSA/ GIUSEPPE LAMI