|

Nina Moric si scontra con Saluta Andonio su Facebook

Nina Moric è di nuovo protagonista su Facebook. Dopo le liti con Belén Rodriguez finite in tribunale e la visibilità mediatica conquistata sui social media grazie alla sua propaganda per il partito di estrema destra CasaPound la showgirl croata ha attaccato con durezza Saluta Andonio, ovvero Marco Morrone, il giovane adolescente di Cosenza diventato una celebrità sui social media italiani dopo il video in cui salutava suo padre con l’espressione diventata poi il suo nickname. Nina Moric ha aperto lo scontro con questo post.

Nina Moric ha attaccato Marco Morrone per la maglietta di Che Guevara, definita da Marco Marrone un fotomontaggio successivamente, definendolo con sarcasmo un esponente della sinistra più intelligente rispetto ai rappresentanti di ANPI o dell’antifascismo con cui ha discusso. Ci si chiede poi con che tipo di personaggi simbolo della Resistenza la showgirl croata possa mai essersi confrontata, ma questo è un altro problema. Lo scontro tra Nina Moric e Saluta Andonio si è acceso per quelli che secondo la militante di CasaPound son stati i troppi commenti scritti dal giovane di Cosenza sulla sua pagina. L’attacco è partito dopo questo.

«Forse ti sei perso il fatto che mi ha rotto il cazzo con 18 commenti nell’ultimo mese?», ha poi risposto la militante di CasaPound a chi criticava come eccessivo il suo post.  L’attacco di Nina Moric non è sfuggito a Saluta Andonio, che sulla sua pagina ufficiale ha replicato, chiedendosi come mai la showgirl croata abbia deciso di prenderlo di mira sui social media.

 

LA RISPOSTA DI SALUTA ANDONIO A NINA MORIC SU FACEBOOK

Io non so cosa vuole da me questa signora ☺️o forse sì , un po’ di pubblicità , perché è da qualche mese che pubblica cose su di me , ma arrivare a fare apologia del fascismo usando la mia immagine è davvero troppo ☹️cara Nina ti conviene lasciar perdere questi argomenti , perché se davvero esisteva ancora il fascismo tu a quest’ora non saresti in Italia a fare le ma….. rionette saluta ninaaaaaaa p.s il foto montaggio di che Guevara potevi risparmiartelo, perché i morti non si toccano e inoltre voglio precisarti che tantissimi Italiani compreso mio nonno e tanti nonni dei ragazzi che stanno qui hanno versato tanto sangue per rendere l’Italia libera , che poi quelli come te l’hanno rovinata e navutru paru di manichi se non capisci L’ultima fase fattela tradurre da corona quando vai al colloquio tanto lui è siciliano