giletti
|

Massimo Giletti contro la Rai: «L’Arena anti Casta e contro i poteri forti dava fastidio»

Massimo Giletti ha un futuro ancora incerto. Il conduttore TV si è confessato in una lunga intervista al quotidiano Libero, in cui ha raccontato i diversi problemi avuti con la Rai per l’Arena così come molti dettagli sulla sua vita personale. Una confessione che parte da un presente ancora incerto: Giletti non ha deciso se accettare o meno l’offerta della TV pubblica dopo che è stato chiuso il programma che l’ha reso celebre. «Non ho ancora preso una decisione. Dalla Rai si entra e si esce. Spesso ho trovato in questa azienda persone che non mi hanno aiutato, anzi hanno cercato di ostacolarmi. Però c’era poi una parte sana che mi dava una mano perchè sapeva come lavoravo. E si stava a galla per gli ascolti». Massimo Giletti si definisce uno spirito libero, un anarchico, un atteggiamento che l’ha portato a esser richiamato da un direttore generale che gli chiedeva da che parte stesse. Il conduttore sottolinea a Libero come il fatto che non si capissero le sue preferenze politiche fosse una conferma del suo buon lavoro. Giletti evidenzia inoltre il carattere anti Casta che ha portato l’Arena al successo, ma anche a dar fastidio a molti: «Sono contro le ingiustizie e i poteri forti che si approfittano della loro posizione, un conduttore deve stimolare il cambiamento».

MASSIMO GILETTI SPIEGA L’ADDIO DELL’ARENA A LIBERO

Massimo Giletti ribadisce a Libero come rifarebbe il gesto costatogli una multa da 20 mila euro contro la difesa dei vitalizi fatta da Mario Capanna, e affronta anche diversi temi più politici. Il conduttore rimarca l’estrema preparazione di Renzi e Berlusconi nelle interviste TV, e definisce il segretario del PD figlio del fondatore di Forza Italia. Rivela come Berlusconi gli abbia fatto una dedica dopo l’intervista, che ancora conserva come un cimelio.  Giletti non risparmia critiche alla scarsa democrazia all’interno del M5S: «Chi la pensa diversamente viene espulso. La politica non può essere imposizione».  Il conduttore svela di aver ricevuto proposte di candidature da parte del centrodestra, anche se per il momento non pensa a entrare in politica. Valuterebbe comunque, pur nel rispetto della sua personalità molto indipendente, anche offerte di altre forze politiche. Nel resto dell’intervista Giletti confessa alcune caratteristiche della sua personalità, come la sua tendenza alla solitudine, ma non rivela dettagli sulle sue passate storie d’amore. Anche su Alessandra Moretti preferisce tacere, rimarcando solo di non averla più invitata all’Arena dopo il loro primo bacio.