vaccini bonus medici
|

Vaccini: la storia del bonus ai medici che vaccinano tutti i pazienti

Mentre il decreto Lorenzin sull’obbligatorietà dei vaccini scende da 12 a 10 tipologie vaccinali così come le sanzioni massime si alleggeriscono (si passa ora a 3500 euro) c’è chi pensa a raggiungere la massima copertura vaccinale. In realtà ci pensa già dal 2015, solo che, in pieno dibattito vaccini, la vicenda rispunta on-line creando non poco dibattito tra le pagine free vax. Stiamo parlando dell’ordine dei medici della Toscana a cui sono garantiti bonus e premi in caso di raggiungimento della copertura vaccinale. La Toscana è capofila nell’obbligatorietà vaccinale negli asili e scuole. E premia i medici più diligenti. Sta tutto nello «Schema di accordo regionale per l’effettuazione delle attività di vaccinazione nell’ambito della pediatria di famiglia», un allegato A alla delibera di giunta regionale (30 marzo 2015, 336) raccolto sulla rivista Toscana Medica (num.2015):

Esecuzione della prestazione:
• 15,00 euro per ogni atto vaccinale mono o pluri-somministrazione.
Raggiungimento dei singoli obiettivi:
• 1.000 euro per copertura vaccinale tra i propri assistiti > 95% x terza dose esavalente;
• 1.000 euro per copertura vaccinale tra i propri assistiti > 95% x morbillo;
• 1.000 euro per copertura vaccinale tra i propri assistiti femmine > 80% x papilloma virus. I relativi premi di obiettivo sono dimezzati per il raggiungimento di coperture tra 92 e 95% per terza dose esavalente e morbillo, e di coperture
tra 71 e 80% per papilloma virus.
Per coperture inferiori a quanto sopra specificato non è previsto alcun premio obiettivo.
La copertura viene valutata al 31 dicembre di ciascun anno, tenendo conto di escludere dal calcolo i soggetti irreperibili e quelli che hanno firmato il dissenso informato

LEGGI ANCHE > Pesaro, il raduno dei free-vax rende felici gli albergatori (e il sindaco PD ingoia il boccone amaro)

Oggi lo stesso tariffario spunta sul quotidiano La Verità che ha ripreso le considerazioni di Rienzi, presidente Codacons, secondo cui l’esavalente viene venduto al 20 per cento in più rispetto alle dosi singole. Non è ben chiaro se la Toscana in questi anni sia riuscita a rimborsare o meno i medici più diligenti. Nelle modifiche al decreto Lorenzin, per ora, bonus similari sono infattibili. Sarà già una sfida far quadrare i conti per le vaccinazioni su operatori sanitari e scolastici. Cifre che solo dietro il parere favorevole della Commissione Bilancio potranno esser stanziate.

(Foto da Ansa)