claudio sauro
|

Claudio Sauro, sospeso il medico contrario alla chemioterapia

L’ordine dei medici di Verona ha sospeso per 6 mesi Claudio Sauro, medico noto per le sue posizioni contrarie alla chemioterapia per la cura dei tumori. Nei confronti del medico era stato aperto un procedimento disciplinare, ora arriva lo stop alla sua attività. Anche per aver diffuso online teorie prive di scientificità.

 

LEGGI ANCHE > DECRETO VACCINI, DA 12 A 10 OBBLIGATORI E MENO MULTE: ECCO COSA CAMBIA

 

CLAUDIO SAURO, MEDICO CONTRARIO ALLA CHEMIOTERAPIA PER CURARE I TUMORI

A Sauro viene attribuita un’imprudente divulgazione via web di contenuti a carattere medico non adeguatamente supportati da dati scientifici. E il suo avvocato, Enrico Querena, alla stampa locale ha fatto sapere che ci sono le condizioni per fare ricorso. Precisamente Sauro, esperto in fitoterapia, proponeva un protocollo di «chemioterapia naturale» per prevenire e trattare, secondo quanto da lui sostenuto, le malattie oncologiche.

Nel procedimento disciplinare dell’ordine dei medici avviato alcuni mesi fa, si sosteneva che «in qualità di medico ed esperto di fitoterapia» Sauro ha «pubblicato e quindi proposto ai pazienti un protocollo chiamato chemioterapia naturale, volto secondo sua indicazione a prevenire e trattare le malattie tumorali in maniera naturale evitando la chemioterapia». Le informazioni sul web sono state divulgate attraverso Facebook, in un gruppo sul tema o direttamente dal profilo personale del medico, e in altri siti. Nelle pubblicazioni online, si leggeva ancora nel procedimento disciplinare «la proposta di trattamenti non convenzionali appare ambiguamente od esplicitamente volta a sottrarre i pazienti a trattamenti comprovati ed efficaci, non contiene l’esplicita menzione che alcune informazioni riguardano studi di ricerca di base e clinical trial non ancora validati per la normale pratica clinica, configurando quindi mancanza di informazione e divulgazione e informazione prudente, che non alimenti aspettative inadeguate».

(Foto via Facebook)

TAG: Medicina