carri armati
|

Libero e i carri armati sul Brennero (che in realtà non ci sono)

A differenza di tutti gli altri quotidiani, oggi Libero ha deciso di pubblicare in prima pagina la foto di un mezzo blindato dell’esercito austriaco (con tanto di soldati a bordo) per dare la notizia della presenza di militari inviati da Vienna al Brennero (per evitare l’arrivo di migranti dall’Italia). «Militari contro i profughi, l’Austria schiera l’esercito al Brennero», è il titolo di apertura del giornale diretto da Vittorio Feltri. «I carrarmati – spiega subito dopo il sommario – si apprestano a bloccare qualunque straniero che osi varcare il confine».

LA FOTO DI LIBERO CON I CARRI ARMATI AL BRENNERO CHE NON CI SONO

Peccato però che, in realtà, nessuno di quei mezzi corazzati sia stato schierato sul confine per i respingimenti (né c’è certezza che ciò accada, come tra l’altro spiega lo stesso Libero nelle pagine interne) e che quella foto che occupa la prima pagina sia solo un’immagine di archivio, generica, pubblicata in rete su diversi siti da almeno un anno. Si tratta dunque di una pubblicazione, quella della foto, quantomeno avventata, che può trarre in inganno più di un lettore.

 

carri armati

 

Ma ricostruiamo la vicenda. Ieri il ministro della Difesa austriaco, Hans Peter Doskozil, ha annunciato che «se non rallenta il flusso di migranti dall’Italia» l’Austria è pronta a rafforzare i controlli al confine del Brennero con un contingente composto da ben 750 soldati: 450 militari di stanza in Tirolo, 300 in arrivo dalla Carinzia e 4 mezzi blindati ‘Pandur’ (proprio il modello dell’immagine). Va precisato però che, al momento, si tratta ‘solo’ di una minaccia, o forse di una provocazione. Il ministro degli Esteri austriaco Sebastian Kurz, come il collega, ha parlato di «preparativi per i controlli alla frontiera con l’Italia» e di intervento a difesa del confine da effettuare solo «se sarà necessario». E inoltre, in un secondo momento il ministero della Difesa ha precisato che i mezzi corazzati rimarranno parcheggiati in una caserma di Kranebitten, a ridosso di Innsbruck, in previsione di un eventuale intervento. Alcuni giornalisti, come gli inviati del Corriere e di Repubblica al confine, hanno raccontato che dei carri armati al confine non c’è neanche l’ombra. Solo un gruppo di poliziotti.

Dunque, da dove spunta quella foto? Basta fare un giro della rete con qualche ricerca sui motori di ricerca per scoprire che la foto è stata pubblicata sul sito della General Dynamics, produttrice dei blindati ‘Pandur’. Ed è poi spuntata su altri siti che si occupano di mezzi delle forze armate.

 

carri armati
(Foto da Gdels.com)

 

Abbiamo trovato la stessa immagine su un blog, su Pinterest, su Google Immagini.

 

carri armati
(Immagini da Pinterest)

 

Insomma, quei due soldati immortalati non hanno nulla a che fare con l’emergenza migranti di questi giorni.

 

 

(Foto di copertina: prima pagina di Libero del 5 luglio 2017)

TAG: Libero