murale Marek Hamsik
|

Napoli si regala il murale di Hamsik. E il barbiere della «cresta» paga

Nel primo giorno di ritiro dopo le vacanze estive, Napoli e il Napoli si regalano un altro murale d’autore. Questa volta, si tratta dell’opera d’arte che ritrae il capitano azzurro Marek Hamsik, un gigante comparso sulla parete di una scuola alle spalle del municipio di Quarto, comune del Napoletano. La firma è quella di Jorit, autore anche dell’altro maxi-murale con tema calcistico: qualche mese fa, infatti, a San Giovanni a Teduccio era stato inaugurata l’opera d’arte che ritraeva Diego Armando Maradona, simbolo della Napoli calcistica.

LEGGI ANCHE > Papa Francesco bacia Donald Trump, il murale al centro di Roma

IL MURALE MAREK HAMSIK, NUOVO SIMBOLO DI NAPOLI

E adesso i tifosi potranno ammirare anche un altro loro idolo realizzato dal writer, in una sorta di ideale continuità: il capitano di un tempo e il capitano del presente. Lo slovacco, infatti, è una delle ultime bandiere che frequentano il nostro campionato di Serie A: 29 anni, Hamsik si appresta a iniziare la sua decima stagione con la maglia del Napoli.

Uomo spogliatoio e anche uomo copertina. «Marechiaro» – come viene soprannominato dai tifosi – è celebre, oltre che per i suoi gol determinanti e per le incursioni nelle difese avversarie, anche per la sua cresta scolpita. La pettinatura, che in poco tempo è diventata una vera e propria tendenza tra i ragazzini all’ombra del Vesuvio, è anch’essa – a suo modo – un’opera d’arte, firmata sempre dallo stesso barbiere.

MURALE MAREK HAMSIK, IL MECENATE

Costantino Intemerato, l’uomo alle cui forbici Hamsik affida i suoi capelli, è stato anche il principale finanziatore dell’opera di Quarto, inaugurata ieri alla presenza del sindaco della città e dello stesso calciatore che si è voluto godere da vicino questo tributo riservatogli dalla città che lo ha adottato. E che, con questo omaggio, gli ha giurato amore eterno.

(FOTO DA PAGINA FACEBOOK EventiNapoli)