Fantozzi
|

Paolo Villaggio, le scene più belle dei film di Fantozzi e di Fracchia

Fantozzi ha regalato momenti di cinema meraviglioso. La serie dei film sul ragioniere impiegato alla Megaditta ha raccontato l’Italia del post boom economico in modo tanto efficace quanto divertente. Ecco una selezione delle 10 scene più belle di Fantozzi e dell’altro monumento comico di Paolo Villaggio, Fraccia la belva umana, tratte dagli spezzoni presenti su Youtube. Un nostro modo di omaggiare Paolo Villaggio, scomparso oggi, per la grande arte che ci ha saputo regalare durante la sua strepitosa carriera.

    • La tragica sveglia del ragionier Ugo Fantozzi. Scena memorabile dal primo film su Fantozzi, con la sveglia rapidissima per riuscire a dormire qualche minuto in più e non arrivare al lavoro in ritardo.
    • La partita fra scapoli e ammogliati. Uno dei momenti sportivi più belli di Fantozzi, con la partita a pallone tra gli impiegati suddivisi tra chi è sposato e chi invece è ancora single. Protagonista la nuvola che perseguita l’impiegato nei suoi momenti di svago.
    • La corazzata Kotiomkin è una cagata pazzesca. La passione per il cinema veritè di uno dei capi di Fantozzi costringe gli impiegati a vedere film classici del cinema muto, come la Corazzata Kotiomkin, che sarebbe in realtà La corazzata Potëmkin, celebre opera di Sergej Ėjzenštejn. Grande classico del Secondo tragico Fantozzi, per la ribellione del protagonista contro l’umiliazione subita per il suo disinteresse.
    • La cena della Contessa Serbelloni Mazzanti Vien Dal Mare. L’invito a cena di Fantozzi e Filini, presenti al tavolo della contessa Serbelloni Mazzanti Vien Dal Mare, dà vita a una serie ripetute di epiche gag.

LEGGI ANCHE > È MORTO PAOLO VILLAGGIO

  • Fantozzi e Folagra. Nel primo film di Fantozzi c’è una scena divertente e molto intensa sul nascente terrorismo rosso nelle fabbriche italiane. Dopo una delusione d’amore con la signorina Silvani, l’impiegata che respinge sempre la passione di Fantozzi, il ragioniere si avvicina a un collega emarginato da tutti per le sue idee di estrema sinistra.
  • La sfida al biliardo con il Cavalier Cattellani. Un momento epico della serie di Fantozzi è la sfida a biliardo col Cavelier Cattellani, grande appassionato di questo sport. Dopo pesanti umiliazioni Fantozzi si ribella e vince in modo trionfale, conquistando anche il cuore della madre del suo capo.
  • La Coppa Cobram. Il Visconte Cobram organizza una gara di ciclismo per i dipendenti della Megaditta, a cui sono obbligati a partecipare. Gag memorabili che l’hanno reso la scena più famosa di Fantozzi contro tutti.
  • La grigliata di pesce ratto. Durante la vacanza degli impiegati del suo ufficio, che si svolge in una discarica, Fantozzi e Filini si dedicano alla pesca del pesce ratto, che sarebbero i ratti di fogna che fanno inorridire i loro compagni di villeggiatura.
  • Fantozzi e il dottor Birkenmaier. Il ragionier Ugo Fantozzi va in vacanza a Ortisei per sciare, ma essendo il mese di maggio non può dedicarsi allo sport invernale, e si mette a dieta nella clinica del dottor Birkenmaier. I metodi sono così rigidi che trasformano la clinica in una prigione, a cui Fantozzi si ribella in’epica cena col dottor Birkenmaier.
  • Il ristorante giapponese. In uno dei più riusciti episodi sui corteggiamenti del ragionier Fantozzi alla signorina Silvani il protagonista del film invita la sua collega a un ristorante giapponese. Il cane della signorina Silvani sarà cucinato per errore, una delle tante gag indimenticabili del primo film di Fantozzi.
  • Fracchia la belva umana e il commissario Auricchio. Una delle scene più memorabili de La Fracchia la belva umana riguarda il dialogo tra il criminale, scambiato per il ragioniere Giandomenico Fracchia, e il commissario Auricchio, che lo fa imbufalire commentando ripetutamente l’attività di prostituta della madre.
  • I ripetuti arresti di Giandomenico Fracchia. Tra i momenti più belli di Fracchia la belva umana ci sono i ripetuti arresti del ragionier Fracchia, scambiato per il criminale e interrogato da tutte le forze di sicurezza alla caccia del pericoloso assassino.