nuzzi
|

Gianluigi Nuzzi aiuta Davide Casaleggio a tessere la sua tela di contatti al Nord

C’è anche il nome del giornalista Gianluigi Nuzzi tra coloro che stanno aiutando Davide Casaleggio a consolidare la propria rete di relazioni nel mondo economico per rafforzare il M5S. Lo ha confermato anche il convegno che si è tenuto ieri a Garda dal titolo ‘Lega e M5S: forza popolare o deriva populista’, un’ulteriore tappa di avvicinamento tra le due formazioni politiche  duramente critiche nei confronti del governo e della maggioranza a guida Pd.

GIANLUIGI NUZZI NELLA RETE DI DAVIDE CASALEGGIO PER RAFFORZARE IL M5S

All’evento sono intervenuti anche il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, probabile candidato premier dei pentastellati, e Giancarlo Giorgetti, ex capogruppo del Carroccio a Montecitorio. Un articolo di retroscena di Ilario Lombardo sulla Stampa spiega che l’incontro va inquadrato nella strategia di Casaleggio di tessere una tela di rapporti  per pescare voti in aree produttive delle regioni del Nord dove il Movimento 5 Stelle risulta essere elettoralmente più debole. Nella rete ci sono manager, imprenditori e giornalisti. E tra questi ultimi, anche Nuzzi:

In politica non esistono le coincidenze e non è un caso che a Garda ci sia stata una riproposizione in piccolo della convention «Sum01 – Capire il Futuro» organizzata a Ivrea da Casaleggio in ricordo del padre. A dialogare con Di Maio è stato Gianluigi Nuzzi, giornalista Mediaset e marito di Valentina Fontana, amministratrice della Visverbi srl, l’agenzia di comunicazione che ha organizzato la serata di ieri e la giornata di metà aprile a Ivrea di cui proprio Nuzzi è stato il presentatore.

 

LEGGI ANCHE > MASSIMO CACCIARI, TUTTE LE SUE OPINIONI SU MATTEO RENZI, UNA OPPOSTA ALL’ALTRA

 

Nuzzi non vuole essere definito «grillino» e ricorda l’amicizia nata con Casaleggio padre alcuni anni fa. Si legge ancora sulla Stampa:

Dove c’è Casaleggio poi c’è Nuzzi. «Ma non chiamatemi grillino – dice lui – Io faccio il giornalista, e non devo avere un’identità politica. A Casaleggio padre mi legava un’amicizia nata ai tempi in cui sul blog di Grillo uscirono articoli sul mio libro Vaticano Spa. Ci siamo conosciuti e ci siamo confrontati, in maniera libera». Molti degli invitati, spiega Nuzzi, sono presenti in entrambe le locandine, di Ivrea e di Garda, perché sono «amici» suoi e della moglie.

(Foto: ANSA / ANGELO CARCONI)