Barry Cadden
|

La storia di Barry Cadden: condannato per la morte di 76 persone colpite da meningite

Barry Cadden, co-fondatore del New England Compounding Center, è stato condannato a 9 anni di carcere perché ritenuto responsabile dell’epidemia di meningite che uccise 76 persone negli Stati Uniti, provocando centinaia di infezioni debilitanti. Perché solo 9 anni, molto meno di quanto hanno chiesto i familiari delle vittime? Perché Cadden è stato assolto dalle accuse di omicidio di secondo grado ai sensi del diritto federale ma è stato condannato per l’accusa di frode. Dovrà entrare in carcere dal 7 agosto, ma rimarrà libero su cauzione fino ad allora.

LEGGI ANCHE > Le parole del pediatra che ha cercato di salvare il bambino morto per morbillo a Monza

Cosa ha fatto Barry Cadden? Correva il 2012 quando un numero eccessivo di contagi sollevò il caos intorno all’azienda farmaceutica fondata dall’uomo. Prima in Tennesse, poi in Virginia: diversi casi di meningite fungina si propagarono a macchia d’olio. Tutta colpa del metilprednisolone acetato privo di conservanti, uno steroide usato contro il dolore alla schiena, prodotto proprio dalla New England Compounding Center di Framingham. Sia chiaro non era lo steroide a creare problemi bensì il suo trattamento. L’azienda produceva prodotti contaminati. Secondo l’accusa Cadden ha sviato i regolamenti sulla sterilità aziendale spingendo la produzione per fare più soldi. L’avvocato statunitense Amanda Strachan, che ha seguito le vittime, ha dichiarato che il centro era come “un’organizzazione enorme e sconsiderata“.

L’accusa aveva chiesto la pena più severa, 35 anni, sostenendo la consapevole volontà di Cadden nel mettere in pericolo le vite dei pazienti. Lo scoppio di meningite fungine e altre infezioni in 20 stati – spiega il Time –  è stata tracciata dai Centers for Disease Control and Prevention to contaminated injections of medical steroid, e i casi provenivano da diverse persone che soffrivano di mal di schiena.
I CDC hanno iniziato a quantificare le vittime da ottobre 2013: al tempo erano già 64. I procuratori federali hanno poi aggiunto altri 12 decessi. Sono oltre 700 le persone danneggiate. Tra gli stati più colpiti Indiana, Michigan e Tennessee. Il caso della New England Compounding Center ha indotto un maggiore controllo sulle farmacie compounding, che differiscono dalle farmacie ordinarie. L’azienda NECC ha presentato istanza di fallimento dopo essere colpita da centinaia di cause legali. Sia NECC che altre  società collegate all’azienda hanno stabilito 200 milioni di dollari per risarcire le vittime e le loro famiglie.

 

(screenshot da CNN)