La mummia del Titanic

Titanic Human Remains

Venduti biglietti e menu della sventurata crociera; e intanto dal fondo del mare riemergono strani resti

Cercando approfonditamente fra le macerie del Titanic, la nave della White Star Line affondata ormai 100 anni fa, sarebbe possibile individuare dei resti umani affondati con il piroscafo. Una possibilità che, come suggerisce il buon senso, non è mai stata remota: ma che si fa davvero concreta con la diffusione di una foto scattata anni fa che dimostrerebbe l’effettiva presenza di un corpo umano nel fango incrostato della nave.

SCARPE DI MUMMIA - Nella foto, le scarpe che proverebbero la presenza di un corpo umano, forse ben conservato. “Non sono certo scarpe che cadono dalla borsa di qualcuno, proprio una vicina all’altra”, dice un’esperto della National Oceanic and Atmosphere Administration americana.

GUARDA LE FOTO NEL RELITTO DEL TITANIC

“Il modo in cui sono disposte fa davvero pensare al ritrovamento del luogo in cui qualcuno si è adagiato per riposare per sempre”. In effetti anche il regista James Cameron, che ha esplorato il relitto in lungo e in largo per “ben 33 volte”, dice di aver visto “zero resti umani”. Ma “abbiamo visto scarpe. Abbiamo visto paia di scarpe, che suggerirebbe con forza l’ipotesi di un corpo ad un certo punto. Però, non abbiamo mai visto resti umani”. James Delgado, l’esperto già citato, si dice più sicuro: “Come archeologo, direi che quelli sono resti umani. Seppelliti lì mi aspetto di trovare resti di quella persona”.

LEGGI ANCHE: Il Titanic visto da Google Earth

ALL’ASTA - Intanto resti non così eccezionali, ma sicuramente pregiati, del Titanic vanno all’asta: si tratta di un biglietto per il viaggio inaugurale della nave della White Star Line, di un menù della cena di quella sera e di altri oggetti del disastro: due compratori americani erano pronti a spendere moltissimi soldi per questi reperti, pare. “Il biglietto è stato venduto per oltre 56mila dollari, incluso il premio per la casa d’aste. Il menù è stato battuto a 31mila dollari”, scrive la Fox. Fra gli oggetti venduti, ce n’è uno particolarmente interessante: un messaggio telegrafico inviato tre ore prima dell’affondamento alla Olympic, la nave sorella del Titanic, che recitava: “Abbiamo sbattuto contro un’iceberg”.

LEGGI ANCHE: