Il serial killer con una camera della tortura nel camion

image.img

L'assassino ha evitato la pena di morte accettando la condanna all'ergastolo

Robert Ben Rhoades (nella foto), che sta già scontando un ergastolo per l’uccisione di una ragazzina di 14 anni in Illinois, si è riconosciuto colpevole e ha accettato altre due sentenze all’ergastolo per l’omicidio di una coppia di autostoppisti avvenuto una ventina d’anni fa. L’uomo aveva trasformato il vano di carico del suo camion in una stanza per torturare le sue vittime

UNA BELVA - Descritto come un killer sadico, Rhoades aveva dato un passaggio a una coppia di giovani sposi in viaggio per un pellegrinaggio di preghiera. I corpi dei due furono ritrovati a distanza di mesi e di anni in luoghi separati da centinaia di chilometri. Secondo le risultanze dell’inchiesta la donna fu torturata per almeno una settimana prima di morire. Ma l’elenco delle sue vittime non si ferma a tre, anche se per altri omicidi mancano le prove o i cadaveri.

Leggi anche:
Il cannibale serial killer
La visita guidata sulle tracce del serial killer

NON ESCE PIU’ - La sentenza, emessa da un tribunale texano, dovrebbe garantire che Rhoades continui ad essere detenuto anche se per qualche motivo l’attuale condanna che sta scontando in Illinois non dovesse risultare sufficiente a incarcerarlo a vita.