Diele
|

Domenico Diele non esce dal carcere per mancanza del braccialetto elettronico

Domenico Diele non è uscito dal carcere per mancanza del braccialetto elettronico. L’attore ha ottenuto ieri gli arresti domiciliari, dopo l’interrogatorio davanti al giudice per le indagini preliminari in cui ha ricostruito la dinamica dell’incidente che ha ucciso Ilaria Dilillo. Domenico Diele sostiene di non aver investito la donna perché guidava sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, cannabis ed eroina di cui ha confessato esser dipendente, bensì per colpa del suo cellulare. Secondo Diele il suo telefonino è difettoso, e la distrazione causata dall’impossibilità di digitare un numero da chiamare l’ha portato a investire Ilaria Dilillo. Il gip Fabio Zunica gli ha concesso gli arresti domiciliari, ma con obbligo di braccialetto elettronico, così che gli inquirenti possano monitorare 24 h su 24 l’attore nei suoi spostamenti. Il braccialetto elettronico che Domenico Diele avrebbe dovuto indossare manca però per il momento, e di conseguenza l’attore rimarrà in carcere fino a che ne sarà trovato uno disponibile.

DOMENICO DIELE RIMANE IN CARCERE PER MANCANZA DEL BRACCIALETTO ELETTRONICO

Una delusione per Diele, che ieri ha ricevuto la visita dei genitori che gli hanno portato due sacchi di biancheria intima da utilizzare per il periodo della detenzione. Secondo il Corriere della Sera Domenico Diele avrebbe manifestato forte delusione per il prolungamento della sua permanenza nella sua casa circondariale di Salerno. L’attore rimane indagato per omicidio stradale, una accusa che potrebbe costargli fino a 16 anni di carcere. Domenico Diele spera di dimostrare che non solo non guidasse sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, ma anche che l’incidente sia stato provato dal difetto tecnico del suo telefonino. Diele comunque non avrebbe potuto mettersi al volante della sua Audi visto che la patente gli era stata sospesa per guida sotto l’effetto di sostanze alteranti. Benchè il quadro delle responsabilità sia  piuttosto chiaro, i magistrati dovranno appurare la dinamica dell’incidente, valutando la velocità ed eventuali tentativi di frenata di Domenico Diele.

Foto copertina: ANSA/ MASSIMO PERCOSSI