moderazione Facebook
|

Facebook va in tv: alla fine dell’estate gli show targati Zuckerberg

C’era tanta attesa intorno a questo grande passo e alla fine sembra essere tutto pronto. Facebook punta a conquistare la televisione, grazie ad alcuni show innovativi, rivolti a un target di pubblico molto giovane. Un business che può essere quantificato in circa 3 milioni di dollari a episodio, più o meno il costo di una puntata di una serie tv molto famosa, e che partirà verosimilmente al termine dell’estate.

LEGGI ANCHE: «Perché stanno tutti scrivendo Harry Potter su Facebook»

COME FUNZIONA LA TV FACEBOOK

Il piano editoriale, secondo le prime indiscrezioni, sarebbe composto da circa 20 format da proporre agli spettatori nell’arco di qualche mese. I programmi saranno «agili», con puntate lunghe dai dieci ai trenta minuti, adatte a un pubblico che usufruisce del mezzo televisivo solo per poco tempo, preferendo in linea di massima l’iperteso tipico del web.

Una mini-rivoluzione che potrebbe anche dare i suoi frutti. E su cui la compagnia di Mark Zuckerberg sembra voler puntare molto, specialmente per il futuro. Smartphone e pc, insomma, non bastano più: Facebook vuole entrare nella nostra vita 24 ore su 24 (più di quanto non stia già facendo). Con ogni probabilità Strangers, una serie sulle relazioni personali, e un quiz battezzato Last State Standing (e prodotto da American Ninja Warriors) saranno i primi esperimenti. 

L’IDEA TV FACEBOOK SARÀ VINCENTE?

Gli episodi verranno proposti agli utenti secondo le tempistiche televisive tradizionali, puntata per puntata, settimana per settimana. Insomma, dimenticate il formato Netflix, con le serie tv proposte in blocco e lasciate all’organizzazione dell’utente. Facebook vuole imporre i suoi ritmi e vuole ancorare i propri followers ad appuntamenti periodici. Sarà una strategia vincente?