Giletti Arena
|

Massimo Giletti, rabbia per la chiusura dell’Arena

Massimo Giletti è arrabbiato per la chiusura dell’Arena. A quanto trapela da diversi quotidiani vicini al centrodestra, come Il Giornale oppure Libero, il conduttore non sarebbe stato neppure informato dalla Rai in merito alla fine della trasmissione che conduceva, con successo di pubblico, da più di dieci anni. La promozione prospettagli dalla TV pubblica, la conduzione di una dozzina di serate nel nuovo sabato sera di Rai Uno, convince solo parzialmente Massimo Giletti, che si sente più a suo agio in eventi speciali come quelli realizzati nelle scorse stagioni. Un programma con molte puntate da costruire in un contesto assai competitivo come il sabato sera televisivo lascia perplesso Giletti, che avrebbe saputo dell’addio all’Arena solo attraverso le indiscrezioni trapelate sui siti specializzati come TVblog.it, la prima testa online a dare la notizia.

MASSIMO GILETTI DELUSO PER LA FINE DELL’ARENA

La fine dell’Arena è diventata anche un caso politico. Esponenti vicino al centrodestra hanno criticato la Rai per l’addio a una trasmissione non schierata, forte di un consistente successo di pubblico, mentre sono state confermati programmi di minor gradimento condotti da giornalisti vicini culturalmente al centrosinistra come Lucia Annunziata o Bianca Berlinguer. Il Giornale di oggi, in un articolo di Laura Rio, evidenzia come per Massimo Giletti la conduzione dell’Arena non fosse affatto incompatibile con la realizzazione di serate per il sabato sera di Rai Uno.

LEGGI ANCHE > Massimo Giletti addio, l’Arena chiude

La delusione del giornalista, volto ormai storico della TV pubblica è così forte che è possibile perfino un suo addio alla Rai. « A questo punto pare difficile che Giletti possa accettare la nuova offerta dei vertici Rai (il suo contratto scade a fine giugno), magari ascolterà le sirene delle altre tv: da tempo si parla di un possibile passaggio a Mediaset e di trattative con altre aziende. Magari stavolta è la volta buona».

Foto copertina: ANSA/GIUSEPPE LAMI