Fedez Siae
|

Fedez-Franceschini è ancora polemica: «Ecco le mie domande sulla SIAE»

Nuovo capitolo della saga Fedez-Dario Franceschini. Il rapper, nei giorni scorsi, durante un intervento alla Luiss aveva accusato il ministro dei Beni Culturali di conflitto d’interesse nei confronti della gestione della SIAE, la società degli autori e degli editori. Per tutta risposta, il ministro aveva annunciato azioni legali contro il cantante per calunnie.

LEGGI ANCHE: «Franceschini querela Fedez: le parole del rapper che hanno fatto infuriare il ministro | VIDEO»

FEDEZ-FRANCESCHINI: I DUBBI DEL RAPPER

Oggi, dalle colonne del Fatto Quotidiano, Fedez rincara la dose. «La moglie del ministro Franceschini – afferma il rapper – è stata assunta, ufficio relazioni esterne, da una società che gestisce i fondi immobiliari della Siae. Non è conflitto d’interessi questo?». L’artista punta il dito su una serie di nomine fatte in Siae che coinvolgerebbero persone vicine al Giglio magico, direttamente riconducibili, cioè, all’ex presidente del Consiglio Matteo Renzi: «Non solo la moglie di Franceschini, ma anche la sorella del sindaco di Firenze Dario Nardella».

FEDEZ-FRANCESCHINI: LE DOMANDE DEL RAPPER AL MINISTRO

Quello che a Fedez non va proprio giù è quello che lui definisce il «monopolio della Siae» che secondo il cantante, non è qualcosa di trasparente e che è in piedi dal 1882 (mentre in 28 Paesi europei questo sistema non esiste più). E conclude l’intervento sul Fatto Quotidiano con un vero e proprio fuoco di fila di domande rivolte al ministro Franceschini: «Invece di querelarmi, mi risponda: è vero o non è vero che sua moglie è stata aggiunta nel 2016 da Sorgente Group? È vero o non è vero che Sorgente Group gestisce i fondi immobiliari della Siae? Lei era contro il monopolio, giusto? Perché così improvvisamente ha cambiato idea?».

(FOTO: Elena Aquila/Pacific Press via ZUMA Wire)