Sallusti attacca Grillo
|

Sallusti attacca Grillo dopo il bimbo morto di morbillo: «Basta parole a vanvera, non sei un medico»

Durissimo editoriale di Alessandro Sallusti contro Beppe Grillo e la sua posizione sui vaccini. Il dibattito politico sulla questione è molto intenso negli ultimi giorni, specialmente dopo la decisione del ministro della Salute Beatrice Lorenzin di aumentare le vaccinazioni obbligatorie e di renderle necessarie per l’iscrizione dei bambini a scuola. Il provvedimento è stato criticato, ma c’è anche chi si è spinto a riproporre l’idea dell’inutilità tout court dei vaccini. In proposito, la posizione del Movimento 5 Stelle è sempre stata piuttosto ambigua.

LEGGI ANCHE: «Le parole del pediatra che ha cercato di salvare il bambino morto di morbillo a Monza»

SALLUSTI ATTACCA GRILLO, DOPO L’EPISODIO DEL BAMBINO MORTO DI MORBILLO

Oggi, alla luce della morte di un bambino malato di leucemia a causa del morbillo (i fratelli, che lo avrebbero contagiato, non erano stati vaccinati per scelta della famiglia), il direttore de Il Giornale sceglie la strada dell’attacco frontale a Grillo. Dalle colonne del quotidiano in edicola questa mattina, Sallusti scrive: «Che ne so io di vaccini o che ne sa Beppe Grillo o chiunque altro non abbia i titoli accademici adeguati? Quando si parla di malattie e di cure c’è solo una via maestra e obbligata: affidarsi alla comunità scientifica».

Secondo Sallusti, che ha direttamente citato la vicenda del bambino di Monza morto a causa del morbillo, episodi del genere sono dettati da una cattiva informazione: «Ci sono ancora persone – scrive il direttore de Il Giornale – che cadono nel trabocchetto delle multinazionali cattive che fanno soldi con vaccini per lo più dannosi».

SALLUSTI ATTACCA GRILLO, L’APPELLO A FIDARSI DEI MEDICI

L’invito, pertanto, è quello di affidarsi alla medicina, lasciando perdere le persone che si affidano a cure fai da te o che «si improvvisano santoni su Google». L’editoriale mette in luce diversi aspetti della questione sanitaria più dibattuta negli ultimi anni, ma si propone come un vero e proprio appello a partire già dal titolo: «Non si scherza con la salute – Grillo non è un medico. Ora basta pagliacciate».

(FOTO: ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO)