Despacito ultras
|

Despacito contagia le curve degli ultras: nuovi cori per Roma, Salernitana e non solo | VIDEO

In principio fu il San Lorenzo. La squadra argentina (sostenuta anche da Papa Francesco) è stata la prima a introdurre Despacito nelle curve degli ultras. Poi è stata la volta dei tifosi della Salernitana, del Siracusa e, infine, della Roma. Da tormentone dell’estate a (futuro) leitmotiv delle partite della domenica: nessuno stadio, da oggi in poi, potrà fare a meno del suo coro sulle note della hit di Luis Fonsi.

LEGGI ANCHE: «I dieci inni di squadre di calcio più belli di sempre: ci sono Roma e Cavese»

DESPACITO ULTRAS, LA NUOVA MODA NEGLI STADI

Una vera e propria moda che ha conquistato anche gli animi dei tifosi più selvaggi: anche loro, evidentemente, hanno il ritmo latinoamericano che scorre nelle vene. E così, a gasarsi sulle note di Despacito, troviamo i Fedayn della Curva Sud della Roma. In questo video, girato in un locale della Capitale, viene sancito ufficialmente il battesimo del nuovo coro:

Ed ecco la trascrizione delle parole: «Sono i colori più belli che esistono/ Il nome di ROMA porterò/ Sai facciamo i danni più belli solo per te/ Con i miei fratelli lotterò/ Al tuo fianco/ Ci troveranno se scendi in campo/ Tutti quanti dovranno guardare/ Siamo la squadra della capitale/ Con la voce/ Scalderemo questo settore/ E anche fuori facendo rumore/ Ogni stadio faremo tremare/ facci un goal/ohohohohoh»

DESPACITO ULTRAS, LA STORIA DEL NUOVO TORMENTONE

Non si tratta propriamente di un testo da premio Nobel per la letteratura, ma quantomeno ha un ritmo orecchiabile che, accompagnato dal battito delle mani, potrà accompagnare i giallorossi nelle loro future imprese del campionato 2017/2018. 

Ma il copyright italiano non è dei tifosi della Roma. In primavera, quando nelle classifiche italiane si stava affacciando prepotentemente la hit di Luis Fonsi, furono i tifosi della Salernitana ad avere la prima intuizione. Seguiti a ruota da quelli del Siracusa, squadra siciliana che milita in Lega Pro.

Insomma, il caliente è stato subito pronto ad adattare la musica di Despacito alle esigenze calcistiche. Dopo Un giorno all’improvviso (sulle note de L’estate sta finendo), il nuovo coro è destinato a diventare un altro tormentone del tifo italiano.

(FOTO: ANSA/ALESSANDRO DI MEO)