|

Viaggio nelle chat d’incontri per cattolici

Abbiamo scoperto il fantastico mondo dei siti d’incontri per cattolici. Ebbene sì, esistono. Ce sono tantissimi, in tutto il mondo e, a quanto pare, sono anche molto frequentati. Portali come canticodeicantici.com, amiciziecattoliche.com, singlecattolici.it e iktoos.com (solo per citarne alcuni) offrono la possibilità agli utenti che credono in Dio di incontrare non l’«anima gemella», ma una «amicizia» che possa essere fine a se stessa o che possa condurre direttamente all’altare.

COME FUNZIONANO LE CHAT INCONTRI CATTOLICI

Iscriversi a questi portali è abbastanza semplice, ma solitamente c’è bisogno di alcuni prerequisiti indispensabili. Innanzitutto, bisogna dichiarare la propria fede (c’è la possibilità di inserire nei format pre-compilati ogni tipo di confessione cattolica, da quella ambrosiana a quella di rito greco), poi occorre inserire alcune informazioni sulla propria vocazione, sulla frequenza della messa e sul fatto di accettare le prescrizioni della Chiesa su argomenti come contraccezione e rapporti prematrimoniali. Per il resto, sembrano essere chat di incontri come le altre.

vocazione

Alcuni siti offrono una versione base e una versione premium. È il caso, ad esempio, di amiciziecattoliche.com: se si vuole essere utenti passivi (cioè, si può essere solo contattati da altri utenti), la registrazione è gratuita; se, invece, si vuole avere accesso ai profili degli altri utenti e contattarli in prima persona, occorre pagare un abbonamento. Ci sono diversi pacchetti: il trimestrale (alla modica cifra di 29,90 euro), il semestrale (38,90 euro) e l’annuale (54,90 euro).

amicizie cattoliche

Poi, c’è bisogno di passare la prova della verifica del profilo: gli amministratori dei portali fanno passare un po’ di tempo prima di poter ammettere i vari utenti al sito d’incontri vero e proprio. Nel frattempo, i semplici curiosi possono avere accesso alla home page e ad alcuni profili degli utenti.

GLI UTENTI DELLE CHAT INCONTRI CATTOLICI

Ci sono elementi piuttosto divertenti su cui puntare l’attenzione. Il sito singlecattolici.it, ad esempio, ha come claim «L’amore si fa in tre: io, Gesù e te». Il portale amiciziecattoliche.com, oltre alle tariffe esposte sopra, oltre a un’attenta esposizione del regolamento, mette in evidenza anche alcune esperienze e testimonianze fatte dagli utenti della chat. Storie a lieto fine, come quella della persona che scrive: «Raggiunta la mezza età vedevo che le possibilità di formare una famiglia erano sempre più deboli. Io, però, volevo con tutte le mie forze una compagna di vita che mi amasse e che fosse fedele. Su Amicizie Cattoliche ho incontrato una donna piena di vita […]. Oggi io e lei siamo una coppia felice e ci vogliamo bene»

amiciziecattoliche

In alcuni casi, è possibile accedere anche ai profili degli utenti che frequentano la chat. Si nascondono per la maggior parte dietro pseudonimi (una ragazza del 1992, ad esempio, ha come motto la frase biblica «venite e vedrete», mentre un uomo di 51 anni ha scelto il versetto «Tutto posso in Colui che mi dà la forza») e descrivono le esperienze che, frequentando la chat, stanno cercando.

C’è chi scrive: «È sempre difficile fare progetti in ambito relazionale ma questo sito rappresenta sicuramente un’opportunità di primo incontro…e se Lui ci aiuta..chissà che qualcosa di bello non accada pure». Per la cronaca, è la stessa persona che preferisce: «Una donna con valori cristiani, curata nell’aspetto esteriore ed interiore disposta a fare spazio ad una relazione e ad un progetto di vita insieme». E noi gli auguriamo buona fortuna. Amen.