ordinanza Appendino
|

Torino: «Contro ordinanza Appendino occupiamo la piazza»

Dopo i fatti di piazza San Carlo, il sindaco di Torino Chiara Appendino ha emesso un’ordinanza che vieta la vendita di alcolici e superalcolici per asporto dopo le 20. In seguito a ciò, il 13 giugno, nei pressi di piazza Santa Giulia (uno dei luoghi della movida del capoluogo piemontese), si sono verificati scontri tra un gruppo di giovani e la polizia.

LEGGI ANCHE: «Torino, l’ordinanza Appendino è un boomerang: nella movida scontri con la polizia | VIDEO»

Il filosofo Leonardo Caffo propone un’iniziativa di protesta per restituire a Torino la dimensione di città a misura d’uomo, faticosamente riconquistata nell’epoca post-industriale: «Occupiamo la piazza – dice direttamente da Santa Giulia – e facciamo una maratona di letture sulla libertà d’espressione».